Hotels stravaganti per Natale e Capodanno

Condividi questo articolo su :

Se siete stufi del solito Natale e del solito Capodanno sulla neve o in città, potete scegliere luoghi straordinari che accolgono strutture alberghiere uniche e suggestive.

Se siete stufi del solito Natale e del solito Capodanno sulla neve o in città, potete scegliere luoghi straordinari che accolgono strutture alberghiere uniche e suggestive.

Se per voi Natale vuol comunque dire neve, ma volete aggiungere un tocco di romanticismo e di fiaba, ecco gli ice-hotel, costruiti interamente o quasi interamente in ghiaccio: l’Icehotel di Jukkasjärvi in Svezia, l’Arctic Ilulissat in Groenlandia, l’Ice Hotel del Quebec in Canada, l’artistico Aurora Ice Museum in Alaska e i finlandesi Snow Hotel e Kakslauttanen Hotel and Igloo Village, nel cuore della Lapponia a circa 250 km a nord del Circolo Polare Artico. Lo sci di fondo, le uscite in slitta e gli altri sporti inverali acquisteranno tutto un altro sapore.

In attesa che vengano completati Apeiron Island e il Burj Dubai chi vuole passare le sue vacanze immerso nel calore e nel fascino nella Penisola Arabica, non può far altro che scegliere il Burj al-Arab, grattacielo dalla forma di vela, dotato di ristorante sottomarino.  Sottomarina è anche la spa dell’Huvafen Fushi alle Maldive, da cui si possono ammirare i fondali, coccolati dal personale della struttura.

Per un vero e proprio soggiorno sotto il livello del mare, aspettando il termine della costruzione di Hydropolis a Dubai, a disposizione il Jules’ Undersea Lodge in Florida, ricavato da un laboratorio di ricerca.

Preferite il deserto? Ecco il resort Al Maha, sempre a Dubai e il Salt Hotel immerso nel Salar de Uyuni in Bolivia, la più grande distesa salata del mondo. L’albergo è costruito con un blocco di sale della salina, così come tutti i complementi di arredo e i servizi.

Di tutt’altro respiro un soggiorno all’Undara Lava Lodge in Australia, in cui le camere trovano posto nelle carrozze di un vecchio treno mentre i corridoi sotterranei sono percorsi dalla lava di un vulcano non attivo.
Sempre a contatto con la natura è l’esotico Fare Nanao a Tahiti con stanze costruite sugli alberi, come quelle dell’Ariau Amazon Towers Hotel a Manaus in Brasile, da cui si più ammirare la bellezza della foresta.

Se avete poco tempo a disposizione e volte rimanere in Italia, ecco due hotel dedicati agli amanti dell’arte, il Park Hotel Laurin a Bolzano con quadri e sculture che arricchiscono gli ambienti interni ed esterni, e l’Atelier sul mare nei pressi di Cefalù, ornato da opere d’arte di artisti internazionali.

Fonte: www.luxgallery.it

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: