Gli inglesi scelgono Rimini per addio a celibato o nubilato

Condividi questo articolo su :

I giovani inglesi scelgono sempre piu’ spesso la riviera riminese per le loro feste di addio al celibato o al nubilato. Durante i week end capita di incontrare piccoli gruppi allegri e chiassosi di soli ragazzi o di sole ragazze del Regno Unito che passano le notti tra discoteche e pub prima di tornare in patria a sposarsi.

Il principale tour operator che organizza questo tipo di week end in riviera e’ Holeq Viaggi di Rimini, collegato a un operatore inglese specializzato in short break (anche per sole donne), che si chiama Brilliant Weekends.

I giovani inglesi scelgono sempre piu’ spesso la riviera riminese per le loro feste di addio al celibato o al nubilato. Durante i week end capita di incontrare piccoli gruppi allegri e chiassosi di soli ragazzi o di sole ragazze del Regno Unito che passano le notti tra discoteche e pub prima di tornare in patria a sposarsi.

Il principale tour operator che organizza questo tipo di week end in riviera e’ Holeq Viaggi di Rimini, collegato a un operatore inglese specializzato in short break (anche per sole donne), che si chiama Brilliant Weekends.

Holeq Viaggi propone pacchetti all inclusive (in genere da tre notti) che comprendono volo, transfert, hotel, voucher per pranzi e cene, ingressi in discoteche. I giovani inglesi, prima del fatidico si’, vogliono divertirsi con gli amici e vanno a provare il gusto della ‘dolce vita riminese’ – cosi’ l’ha definita sul sito del tour operator inglese una turista entusiasta del suo week end, trascorso ‘tra fantastici nightclub e cibo delizioso’.

Gli ospiti infatti vogliono la cucina tipica e a fine cena non manca mai una bottiglia di spumante italiano. Chiedono alberghi (tre stelle superiore o quattro stelle) preferibilmente nelle zone della ‘movida’, tipo Marina Centro. Sbarcano in genere all’aeroporto Fellini, ma anche a Forli’ o a Bologna.

 I gruppi arrivano tutte le settimane, in ogni stagione, e anche in inverno la passeggiata al mare e’ molto gettonata. Ma a parte questo segmento particolare, e’ tutto il turismo made in Great Britain ad aver riscoperto l’Emilia-Romagna, e non solo la Riviera: nel 2005 si sono registrate circa 310 mila presenze inglesi (il 4% dell’intero movimento turistico internazionale in regione), e per il 2006 e’ prevista un’ulteriore crescita, comprovata dall’incremento dei turisti inglesi in arrivo negli aeroporti di Rimini, Forli’, Bologna e Parma.

A Rimini, da gennaio a settembre, si e’ passati da 5.576 a 13.816 passeggeri. Ai voli low cost gia’ operativi, si aggiungera’, dal 27 marzo 2007, il Rimini-Nottingham (trisettimanale) gestito da Ryan Air.

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: