Garmin, il navigatore rischia di bruciare

Condividi questo articolo su :

Coinvolti 1,25 milioni di apparecchi. La batteria di alcuni modelli potrebbe surriscaldarsi.

Potrebbero andare in fumo e lasciarci in mezzo alla strada senza meta. Per non parlare del pericolo ben più grave di un incendio che potrebbe lasciarci addirittura senza automobile. Sotto accusa i navigatori Garmin modelli nuvi 200W, 250W,710, 760 e 765. La casa americana ha stabilito un richiamo a livello internazionale per scongiurare il problema, precisando che il difetto è circoscritto a poche unità anche se il numero complessivo di quelle potenzialmente coinvolte arriva a 1,25 milioni.

Coinvolti 1,25 milioni di apparecchi. La batteria di alcuni modelli potrebbe surriscaldarsi.

Potrebbero andare in fumo e lasciarci in mezzo alla strada senza meta. Per non parlare del pericolo ben più grave di un incendio che potrebbe lasciarci addirittura senza automobile. Sotto accusa i navigatori Garmin modelli nuvi 200W, 250W,710, 760 e 765. La casa americana ha stabilito un richiamo a livello internazionale per scongiurare il problema, precisando che il difetto è circoscritto a poche unità anche se il numero complessivo di quelle potenzialmente coinvolte arriva a 1,25 milioni.

La Garmin ha scoperto che in alcuni casi (circa 6 su un milione) la batteria montata sulle serie indicate potrebbe surriscaldarsi fino a causarne l’autocombustione. I clienti stiano tranquilli, sostengono però i responsabili, perché gli apparecchi interessati saranno riparati a spese del produttore. Come si può accertare l’ecventuale difettosità del proprio navigatore? Verificando il numero di serie tramite internet alla pagina di riferimento. Per ulteriori informazioni si può contattare il customer care allo 02/36699699

Fonte: www.corriere.it

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: