Fuga invernale sul Mar Rosso

Bianche spiagge tropicali, acque cristalline e una natura marina unica. Per festeggiare l’arrivo del nuovo anno o per una vacanza invernale tutta sole e relax, Sharm El Sheikh è un classico che continua esercitare un grande fascino. A poche ora dall’Italia.

Splendide spiagge tropicali, acque cristalline e fondali unici che regalano immersioni da sogno. Se alle piste da sci e ai paesaggi innevati preferite una vacanza o festeggiare il nuovo anno in un luogo al caldo in totale relax e divertimento, il Mar Rosso è da sempre una delle mete più ricercate. Grazie alla bellezza dell’ambiente esotico ma anche perché è raggiungibile con poche ore di volo ed è accessibile a tutti i tipi di budget.

Bianche spiagge tropicali, acque cristalline e una natura marina unica. Per festeggiare l’arrivo del nuovo anno o per una vacanza invernale tutta sole e relax, Sharm El Sheikh è un classico che continua esercitare un grande fascino. A poche ora dall’Italia.

Splendide spiagge tropicali, acque cristalline e fondali unici che regalano immersioni da sogno. Se alle piste da sci e ai paesaggi innevati preferite una vacanza o festeggiare il nuovo anno in un luogo al caldo in totale relax e divertimento, il Mar Rosso è da sempre una delle mete più ricercate. Grazie alla bellezza dell’ambiente esotico ma anche perché è raggiungibile con poche ore di volo ed è accessibile a tutti i tipi di budget.

Dopo alcuni mesi di chiusura di questa destinazione a causa dei problemi interni del Paese, il 14 novembre, il Ministero ha levato il cosiddetto "sconsiglio" avvertendo i visitatori, però, di affidarsi a tour operators in grado di assicurare condizioni ottimali di sicurezza, evitando viaggi individuali e le escursioni all’esterno dei resort.

Ma a questo proposito, non ci sarà che l’imbarazzo della scelta. Se fino a trent’anni fa, il Mar Rosso, quasi non esisteva come meta turistica e appariva un luogo inospitale per le terre desertiche da cui è circondata, oggi può contare su diverse località turistiche, come Sharm El Sheikh. Una lunga striscia di mare, tra l’Egitto e l’Arabia Saudita, interrotta a nord dalla Penisola del Sinai, che si affaccia su acque tropicali con fondali unici al mondo. Qui si trova, infatti, un mondo sommerso ricchissimo che, insieme al clima caldo e secco tutto l’anno, non sono sfuggiti all’attenzione dei viaggiatori più esigenti, soprattutto amanti delle immersioni e della natura. Facendo del Mar Rosso, in breve tempo, una delle mete più gettonate, anche per break fuori stagione.

Il paesaggio, da allora, si è, piano piano, modificato e, lungo le spiagge dorate bagnate dalle acque cristalline del mare, sono sorte strutture turistiche raffinate e con tutti i comfort. Alberghi, resort, ristoranti, diving centres e locali notturni hanno modificato notevolmente lo skyline solitario e la vita di un tempo. Lasciando, però, intatto il suggestivo contrasto dei colori di questa terra. Dal blu del cielo terso al turchese del mare cristallino in contrastano con i toni caldi delle montagne rocciose del deserto che circondano la costa lungo la Penisola.
Oltre a godervi la vita all’aria aperta, tra sole e sport sulla spiaggia, bianca e finissima, non possono mancare mancare momenti per ammirare la bellezza della barriera corallina. Sharm è un acquario a cielo aperto. E anche se non amate andare sott’acqua, potrete scoprire le sue meraviglie dalla superficie dell’acqua, facendo snorkeling armati di pinne e maschera, oppure durante un’escursione a bordo di una barca con il fondale di vetro.

Circondati da questa cornice esotica e spettacolare non sarà difficile trovare il resort ideale. In uno dei tratti più belli del Mar Rosso nel Parco nazionale marino, a circa 15 km a nord di Naama Bay, ad esempio, si trova il SeaClub Baron Resort, una struttura all inclusive circondata da palme e verde e affacciata direttamente sulla spiaggia.
Se invece siete appassionati di immersioni, potete far riferimento al centro sub Camel dive club. Hanno referenti nei diversi resort della zona e potete usufruire dei loro servizi per andare alla scoperta dei fondali più belli accompagnati da sub professionisti.

Fonte articolo originale

Condividi questo articolo su :
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: