Floating hotel: le più belle suite galleggianti

Condividi questo articolo su :

Progettati da visionari architetti navali e perfino da artisti contemporanei, i floating hotel sono perfetti per regalarsi una vacanza alternativa coccolati dal moto delle onde. Dai paradisi tropicali ai luoghi più remoti del pianeta, ecco alcune tra le suite galleggianti più curiose e innovative.

Si chiamano floating hotel e sono vere e proprie suite galleggianti che lasciano spazio all’inventiva progettuale di architetti e designer. Se ne trovano di ogni genere: dalle suite nomadi eco-luxury a quelle dei resort ormeggiate nell’oceano, fino alle cabins sull’acqua nei luoghi più remoti del pianeta. Perfette per una vacanza pied dans l’eau.

Anthénea

No, non si tratta di un Ufo… ma di una vera e propria suite di produzione francese. Per chi cerca un floating hotel davvero su misura ecco Anthénea, la “nave” nomade per turisti eco-consapevoli. Un progetto visionario nato dall’inventiva di Jean-Michel Ducancelle, architetto navale che l’ha messo a punto ispirandosi al pod galleggiante di La spia che mi amava (1977), decimo film della saga di James Bond. 59 metri quadrati per tre spazi abitativi: zona giorno, zona notte, lounge panoramica che dispone di ampio solarium. Tutti gli arredi sono realizzati con materiali eco-sostenibili, la cabina (220 cm di diametro) è alimentata da energia solare. 

Taj Lake Palace

Appare come un miraggio questo luxury hotel immerso nel lago artificiale di Pichola, nel cuore del Rajasthan indiano. Il Taj Lake Palace, dotato di 66 e 17 grand suites decorate con un tocco di autentico esotismo, occupa un maestoso palazzo nobiliare del 700, già residenza d’inverno di Maharana Jagat Singh II, della dinastia reale di Mewar. Le pareti di questo capolavoro architettonico, noto come «il palazzo di marmo», sono realizzate in marmo bianco e nero, adornate con pietre semi-preziose e nicchie decorate. Nei giardini impreziositi da porticati, fontane e giochi d’acqua sfilano pavoni che ricreano l’atmosfera di un glorioso passato. Una curiosità: nel 1983, fra i chiostri e i giardini di questa prestigiosa dimora imperiale, è stato girato Octopussy – Operazione Piovra, uno degli episodi più suggestivi della saga di James Bond.

Boatel Luxury

Boatel Luxury,  “Best floating accomodation of the world 2019” secondo la classifica redatta dal Telegraph, è la destinazione ideale per chi cerca un rifugio appartato e romantico, lontano della folla e dalla frenesia. Dotato di cinque cabins esclusive, ognuna con un sontuoso letto king size, promette agli ospiti un’esperienza immersiva davvero unica, con panorama mozzafiato sulla natura rigogliosa che lo circonda. Ciò che rende magico questo hotel è la possibilità di ammirare il cielo trapunto di stelle dalla propria camera. È perfetto per regalarsi una adventure holiday sulle acque del Murray River, uno dei luoghi più iconici di tutta l’Australia.

Float House River Kwai

Soltanto 10 spaziose residenze galleggianti sul fiume Kwai, tutte dotate di molo privato e di balcone. È Float House, fiore all’occhiello del Kwai Resort, struttura ricettiva immersa nella lussureggiante giungla thailandese (ci si arriva solo in barca), non lontano dal confine con la Birmania. La location è perfetta per dedicarsi al birdwatching, per praticare sport acquatici come il rafting, oppure per esplorare l’incantevole scenario naturale che la circonda. Il design celebra il “Contemporary Folk Style Boutique“, un mix di linguaggi e materiali vernacolari rivisitati in chiave contemporanea.

Artic Bath

Nella Lapponia svedese, 6 cabine galleggianti (con accesso privato) dal mood minimalista e 6 cabine incastonate sulla riva del fiume Lule. Artic Bath, a soli tre chilometri dal famoso Treehotel, è il floating hotel svedese perfetto per chi ama l’avventura e il benessere. Da qui si possono fare escursioni in slitte trainate dai cani oppure piacevoli passeggiate a cavallo; ma anche dedicarsi a sci di fondo e gite in motoslitta. Per chi desidera qualcosa di più rilassante, l’hotel dispone di
un wellness centre specializzato in yoga e trattamenti benessere, con spettacolari saune svedesi. Il ristorante, con il suo interior design in stile scandinavo, offre il meglio dei prodotti locali rivisitati con un twist contemporaneo.

Utter Inn

Una mini casetta rossa che sembra uscita da fiaba, ancorata nel bel mezzo del lago Mälaren, non lontano dalla città svedese di Vasteras. Stiamo parlando di Utter Inn, l’hotel ideato dallo scultore Mikael Genbergd, uno spazio alternativo in cui soggiornare in totale tranquillità. Il suo punto di forza? Ci sono solo due stanze: la prima sulla superficie della struttura, dotata di zona letto e cucina; la seconda si trova sott’acqua (tre metri sotto la superficie del lago), con ampie finestre che regalano una vista panoramica sui fondali. Prenotatevi in anticipo perché l’hotel offre alloggio a una sola coppia. A disposizione degli ospiti una barca con cui spostarsi e visitare le isole vicine.

Manta Resort

Ancorata al fondo dell’Oceano Indiano, l’Underwater Room è il fiore all’occhiello del Manta Resort, sull’isola di Pemba, a circa 50 chilometri a nord-est di Zanzibar, in Tanzania. L’Isola, nota anche come Isola Verde (Al Kuh Dra), è la più selvaggia e incontaminata dell’intero arcipelago. La suite galleggiante, progettata con rigore minimalista, si sviluppa su tre livelli: in superficie ci sono un comodo salottino e un ampio solarium; la camera è immersa negli nelle acque blu-turchesi dell’Oceano. Un’isola privata da cui ammirare le meraviglie della barriera corallina.

Marina Azzurra Resort

Marina Azzurra Resort è un hotel diffuso composto da 88 houseboat ormeggiate sulla darsena di Lignano Sabbiadoro e lungo la sponda del fiume Tagliamento, in Friuli-Venezia Giulia. Ogni casa galleggiante, a basso impatto ambientale, ricorda le abitazioni lagunari dei pescatori e può ospitare fino a sei persone. Oltre alla cucina, al soggiorno e ai servizi, molto bella la terrazza panoramica di 18 metri quadrati. Il resort offre ai suoi ospiti un ampio giardino con piscina, ristorante, bar e campi sportivi.

VIPliving Houseboat

A soli tre chilometri dall’orologio astronomico e dalla suggestiva Piazza della Città Vecchia, VIPliving Houseboat è il posto giusto per chi vuole osservare Praga da un punto di vista insolito. Dolcemente adagiato sulle acque del fiume Moldava, la struttura è facilmente raggiungibile dalla stazione ferroviaria e dall’aeroporto internazionale di Praga-Ruzyne. Nelle vicinanze ristorante, bar e campo da golf.

Fonte articolo originale

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: