Fiera del Cioccolato Artigianale a Firenze

Condividi questo articolo su :

Bianco, nero, al latte, fondente… Il cioccolato, in tutte le salse e varietà, è protagonista a Firenze alla sesta edizione della Fiera del Cioccolato Artigianale che si svolge dal 4 al 7 febbraio in piazza Santa Croce. Per la prima volta sarà una struttura interamente al coperto ad ospitare i 46 maestri cioccolatieri italiani e d’oltralpe, pronti a deliziare i cultori del cacao con le proprie specialità, preparate anche al momento, in un vero e proprio laboratorio. Le delizie si potranno gustare, dalle 10 alle 22, abbinate a specialità artigianali, quali vini e caffè; e ogni sera, alle 18, abbinarle a bevande e stuzzichini biologici.

Bianco, nero, al latte, fondente… Il cioccolato, in tutte le salse e varietà, è protagonista a Firenze alla sesta edizione della Fiera del Cioccolato Artigianale che si svolge dal 4 al 7 febbraio in piazza Santa Croce. Per la prima volta sarà una struttura interamente al coperto ad ospitare i 46 maestri cioccolatieri italiani e d’oltralpe, pronti a deliziare i cultori del cacao con le proprie specialità, preparate anche al momento, in un vero e proprio laboratorio. Le delizie si potranno gustare, dalle 10 alle 22, abbinate a specialità artigianali, quali vini e caffè; e ogni sera, alle 18, abbinarle a bevande e stuzzichini biologici.

EVENTI E SPETTACOLI – Oltre ai 56 stand della piazza, una serie di eventi, in teatri, librerie e ristoranti, vedranno protagonista il cioccolato. Ha già registrato il tutto esaurito, mercoledì 3 febbraio, la cena d’inaugurazione a base di cacao, curata dal catering Stilnovo dello chef Andrea Trapani e del maestro cioccolatiere Andrea Bianchini, proprietario de La Bottega del Cioccolato, vera mecca dei golosi (via De’ Macci 50, tel. 055.20.01.609 e via V. Gioberti 41, tel. 055.66.48.58 www.andreabianchini.net ). Altro rinomato artista del cacao, Simone De Castro, ha curato l’installazione sulle trasparenze del cioccolato, che verrà presentata giovedì 4 febbraio, alle 18.30, alla libreria Brac (via dei Vagellai, 18r tel. 055.09.44.877 www.libreriabrac.net ). Segue l’aperitivo Vegan Chocolate Finger Food, con menu vegano al cioccolato. Tra gli eventi più attesi, venerdì 5 e sabato 6, alle 19.15, lo Spettacolo del gusto alla Sala da Ballo del Teatro della Pergola (via della Pergola 18/32, tel. 055. 22.641) dove Simone de Castro e la profumiera Rossella Gatti della bottega dei profumi artigianali L’O’ (via Pietrapiana, 44r tel. 055.26.39.657), propongono un singolare mix di profumi e aromi, con un omaggio finale per ogni partecipante (30 posti a serata, 10 € a persona, prenotazione [email protected] ).

B&B E CAMERE DI CHARME – Per dormire, si può scegliere tra b&b e alberghi convenzionati con la kermesse. Come il b&b Antiche Armonie, vicino alla stazione di Santa Maria Novella, con cinque camere in stile toscano e bagno privato (viale Belfiore, 58, tel 055.36.75.69, www.antichearmonie.com , doppia 55 €); mentre il b&b A Teatro offre, dalle sei diverse camere nei toni del rosa, del blu e giallo, suggestivi scorci nel quartiere di Santa Croce (via Verdi, 12 tel. 055.26.38.242 www.a-teatro.com , doppia 60 €). Non convenzionato, ma di grande charme, è Palazzo Ruspoli, 12 camere, alcune con superba vista sul Duomo (via de’ Martelli, 5, tel. 055.26.70.563 www.palazzo-ruspoli.it , doppia da 79 €, e promozione di un pernottamento gratuito, con prima colazione, per bimbi fino a 12 anni, in camera con i genitori).

SOSTE GOURMAND – Per uno spuntino d’autore spendendo pochi euro, bisogna mettersi pazientemente in fila di fronte a I Due Fratellini, a pochi minuti da Piazza della Signoria. Questa è la mecca degli amanti del cibo da strada: si mangia in piedi, ma si sceglie tra 29 tipi diversi di panini, tutti squisiti. Tra le specialità imbottite, servite tiepide: il panino al pecorino e pomodorini secchi, alla salsiccia cruda, al lardo marinato (costo 2.5 €, tranne quello al tartufo 3 €), da accompagnare con un calice di vino, da 1.50 a 4 € (via Cimatori, 38r tel. 055.23.96.096 www.iduefratellini.com , lun-sab: 9-19, chiuso, saltuariamente, la domenica). Sempre in zona, altro indirizzo tipico è l’osteria I Buongustai, dove in 25 minuscoli tavolini, il menu del giorno propone piatti casarecci della tradizione toscana, come “gnudi”, gnocchi di ricotta e spinaci, lampredotto e trippa (via dei Cerchi 15r, tel. 055.29.13.04, lun.-sab.: 12-15.30. Chiuso: domenica, piatti tra i 5 e i 10 €). Di tutt’altro tenore, è uno dei templi del gusto italiano, l’Enoteca Pinchiorri, da provare almeno una volta nella vita, naturalmente senza badare a spese (via Ghibellina, 87, tel. 055.24.27.77 www.enotecapinchiorri.com , menu degustazione con 11 piatti 275 € a persona, vini esclusi).

Info: Fiera del Cioccolato Artigianale, Firenze, piazza Santa Croce, dal 4 al 7 febbraio 2010, www.fieradelcioccolato.it  

Fonte: www.corriere.it

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: