Facebook e i viaggi

Condividi questo articolo su :

Condividere le proprie vacanze attraverso Facebook, il social network con oltre 500 milioni di utenti in tutto il mondo, non solo aiuta le persone a rimanere in contatto nel mondo virtuale, ma influenza anche i viaggi nel mondo reale.

Nel recente sondaggio del primo sito gratuito di comparazione voli, Skyscanner, è emerso che il ‘potere delle immagini’ ha una fortissima influenza sui piani di viaggio degli utenti di Facebook.

Condividere le proprie vacanze attraverso Facebook, il social network con oltre 500 milioni di utenti in tutto il mondo, non solo aiuta le persone a rimanere in contatto nel mondo virtuale, ma influenza anche i viaggi nel mondo reale.

Nel recente sondaggio del primo sito gratuito di comparazione voli, Skyscanner, è emerso che il ‘potere delle immagini’ ha una fortissima influenza sui piani di viaggio degli utenti di Facebook.

Oltre la metà dei partecipanti (52%) afferma che vedere le foto delle vacanze degli amici li aveva ispirati nel prenotare una vacanza nello stesso posto. Dunque se l’amico è stato ad Atene, un altro amico su due è già pronto a prenotare per la Grecia …a partire dai voli low cost!

Nonostante la solita battuta riguardo al fatto di essere inondati dalle tante, spesso noiose, foto delle ferie degli altri, un impressionante 88% degli intervistati ama mettere il naso tra gli scatti dei propri amici e la metà di essi ammette di farlo perché "potrebbe scoprire che cosa hanno combinato e con chi!".

"A quanto pare è proprio vero che una foto vale più di mille parole. – Commenta Yara Paoli, Country Manager di Skyscanner – Facebook è la piattaforma perfetta per due fattori che potenzialmente influenzano la scelta del viaggio: una raccomandazione personale, combinata con immagini seducenti. Vedendo le avventure dei nostri amici, questo può certamente seminare in noi quella voglia che, in seguito, ci spinge a viaggiare verso qualche luogo che non avevamo mai pensato di visitare".

Inoltre il 45% degli intervistati ha affermato che Facebook li incoraggia a visitare di più i loro amici all’estero. “Se ad esempio ho un amico a Madrid, vedere le sue foto e la sua vita, probabilmente mi ispirerà nel cercare dei voli per Madrid”, prosegue Paoli. Nonostante alcune recenti notizie a sostegno del fatto che FB riduca il contatto con la vita reale, soltanto per il 5% utilizzare Facebook significa avere meno probabilità di vedere di persona i propri amici.

L’indagine di Skyscanner ha anche rivelato che Facebook sta giocando un ruolo crescente nell’organizzazione dei viaggi di gruppo; a dimostrarlo un 46% di persone che ha organizzato o è stata invitata ad un viaggio attraverso il sito.

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: