Dubrovnik, perla dell’Adriatico

Litorali di ghiaia e sabbia delimitati da scogliere e spiagge con vista sulle mura fortificate della città. E poi un centro storico animato da locali, boutique e splendidi monumenti gotici e barocchi. Viaggio nell’antica Ragusa, gioiello dell’Unesco.

Arte e mare. Binomio inscindibile per Dubrovnik, l’antica Ragusa, città dell’Adriatico. Una località che è un insieme di chiese barocche e palazzi aristocratici racchiuso dalle mura medievali. E poi begli hotel, locali animati fino a tardi nelle serate estive e spiagge di sabbia e ghiaia.

Litorali di ghiaia e sabbia delimitati da scogliere e spiagge con vista sulle mura fortificate della città. E poi un centro storico animato da locali, boutique e splendidi monumenti gotici e barocchi. Viaggio nell’antica Ragusa, gioiello dell’Unesco.

Arte e mare. Binomio inscindibile per Dubrovnik, l’antica Ragusa, città dell’Adriatico. Una località che è un insieme di chiese barocche e palazzi aristocratici racchiuso dalle mura medievali. E poi begli hotel, locali animati fino a tardi nelle serate estive e spiagge di sabbia e ghiaia.

La città vecchia, tra monasteri e palazzi gotici
Un tour per Dubrovnik non può che partire dalla città vecchia, patrimonio Unesco. L’area è tagliata in due dalla lunga strada rettilinea chiamata Placa o Stradun. Il viale, lastricato e pedonale, è lungo 300 metri ed è un museo a cielo aperto sul quale si susseguono i monumenti principali della città. Tra questi Palazzo Sponza, in stile tardogotico-rinascimentale, la quattrocentesca fontana di Onofrio con i suoi 16 mascheroni e poi gallerie, negozi e locali.

Da non perdere, nella città vecchia, il Monastero Francescano, uno degli esempi più belli dell’architettura gotica e rinascimentale di Dubrovnik, costruito nel tardo medioevo. E poi la cattedrale barocca dell’Assunzione. La Chiesa di San Biagio, santo patrono delle città che si celebra con grandi processioni ogni anni il 3 febbraio. E poi il Palazzo del Rettore, sede del governatore cittadino costruito nel XV secolo.

Le spiagge cittadine
Dubrovnik è circondata da diverse, e affollate, spiagge. La più vicina, proprio sotto alle mura, è Banje. La spiaggia di ghiaia è molto frequentata da turisti e locali. Qui ci sono bar, ristoranti, docce, lettini e ombrelloni da affittare e una bella vista sui bastioni.
Non lontana dal centro si trova anche Buze. La spiaggia è collocata sugli scogli sotto le mura cittadine e ha un bar molto animato soprattutto la sera.
Per le famiglie la più adatta è Copacabana, sulla penisola di Lapad. Il mare è poco profondo quindi perfetto per i bambini, la spiaggia è di ghiaia ed è molto apprezzata anche per i suoi campi di beach volley, scivoli e attrezzature per gli sport d’acqua. Anche qui si affittano sdraio e ombrelloni e ha l’accesso per i disabili.
Meno battuta è Sveti Jacov, a est della città vecchia. La spiaggia di ghiaia e sabbia si trova ai piedi di una lunga scalinata ed è considerata una delle spiagge più belle della Croazia. Coperta di ciottoli Sveti Jacov ha acque trasparenti ed è delimitata da una scogliera.

Fonte articolo originale

Condividi questo articolo su :
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: