Dubai – Lusso sfrenato

Sulla costa settentrionale degli emirati Arabi Uniti, a circa 125 km a est dalla capitale Abu Dhabi, si trova Dubai.
Punto d’incontro fra Oriente e Occidente, cuore commerciale degli Emirati Arabi uniti ma soprattutto porta d’ingresso principale per entrare nel mercato di tutto il Medio Oriente.

Sulla costa settentrionale degli emirati Arabi Uniti, a circa 125 km a est dalla capitale Abu Dhabi, si trova Dubai.
Punto d’incontro fra Oriente e Occidente, cuore commerciale degli Emirati Arabi uniti ma soprattutto porta d’ingresso principale per entrare nel mercato di tutto il Medio Oriente.

E’ questo il biglietto da visita di Dubai, la città che con la sua immagine di progresso e modernità meglio interpreta lo spirito dei Paesi del Golfo. Negli ultimi trent’anni gli Emirati Arabi uniti hanno quindi conosciuto uno sviluppo senza precedenti. Dove fino a poco tempo fa c’erano capanne fatte di foglie di palma, ora sorgono grattacieli imponenti, autostrade a sei corsie hanno sostituito le tortuose piste nel deserto un tempo percorse dalle carovane dei mercanti e ponti di ardita ingegneria scavalcano bracci di mare che ancora in tempi recenti venivano attraversate a guado dai cammelli.

Oggi Dubai offre ai turisti la possibilità di ammirare straordinarie bellezze naturali, di avventurarsi fra le immense distese di dune del deserto per scoprire siti archeologici e di godere dell’ospitalità degli alberghi avveniristici in stile arabesco fra i più lussuosi al mondo, adagiati su spiagge di sabbia bianca che si affacciano su acque cristalline. Qui spicca il secondo albergo più alto del mondo e simbolo della ricchezza dell’emirato di Dubai: il Burj al-Arab 321 metri sul livello del Golfo, a forma di vela, gioiello tecnologico sin’ora inimitabile che ospita 202 suite su due piani con arredi lussuosi in stile orientale. E ancora il Burj Khalifa, il grattacielo più alto del mondo , 828 metri di tecnologia mai vista, inaugurato nel 2010. Visibile a 95 km di distanza, supera di oltre 300 metri il Taipei 101, l’edificio più alto fino ad oggi. Progettato dal britannico Adrian Smith e costruito in tempi record, soltanto 5 anni e tre mesi, l’edificio vanta 344mila metri quadrati di superficie, 49 piani di uffici, mille appartamenti distribuiti su 61 piani e 18 piani riservati all’Hotel Armani, primo hotel disegnato interamente dallo stilista italiano. Il Burj Khalifa è il centro di un vasto complesso che si sviluppa nel centro di Dubai, che comprende, oltre al Burj al-Arab, la più grande marina artificiale del mondo, la Dubai Marina, le più grandi isole artificiali (le Palm Islands, le World Islands e il Dubai Waterfront) ed il più grande centro commerciale al mondo, il Dubai Mall. Da non perdere lo spettacolo incantevole delle fontane ai piedi del gigante argentato Buj Khalifa: una vera e propria danza a tempo di musica con effetti di luci e getti di acqua che raggiungono i 150 metri.

Vale davvero la pena trascorrere qualche ora addentrandosi nei colorati souk della città, i caratteristici mercati che si estendono su entrambe le rive del Creek e che attribuiscono a Dubai tutto il fascino di una città lagunare. Lungo gli undici km del canale, si susseguono il mercato del pesce, degli ortaggi e particolarmente suggestivo il souk delle spezie dove verrete rapiti dai profumi che aleggiano nell’aria, dai suoni e dai colori. Vicoli in cui si respira ancora l’atmosfera e gli aromi del passato, in cui gli incensi, i fiori e i prodotti della medicina popolare, importati da ogni parte dell’oriente, si trovano praticamente su ogni bancarella.
Da non perdere assolutamente il mercato dell’oro nel quartiere di Bastikia, considerato uno dei mercati di gioielli più grande al mondo. E poi le innumerevoli boutique e i famosi centri commerciali nel quartiere di Deira, di Bur Dubai, a Jumeirah, e nello stesso Duty Free dell’aeroporto internazionale dove si acquistano a prezzi convenienti abiti firmati, macchine fotografiche, radio, orologi e profumi. Qui la negoziazione è all’ordine del giorno ed è tipico della loro cultura.

Le passeggiate fra le vie della città, vi faranno scoprire tradizioni ancora vive e, benché non esista un vero e proprio centro storico, incontrerete nei quartieri edifici tradizionali e moschee di rilievo come quella di Jumeira, luogo di culto tra i più frequentati con la mole in pietra tipica della tradizione medievale fatimid. E ancora, vicino al Palazzo di Corte, la Grande Moschea con il minareto più alto della città, la dimora dello sceicco Saeed con le sue torri del vento e il Dubai museum nell’Al Fahidi Fort.

Per chi invece è alla ricerca di una vacanza più sportiva, Dubai offre svaghi di ogni genere e attrezzature per ogni sport: windsurf, vela, sci e moto d’acqua ma anche sci sulla sabbia e le corse con i cammelli e i cavalli. E per gli appassionati del golf, lussuosi campi verdi strappati al deserto meta consigliata anche a chi non è praticante.

Shopping mania? Dal 7 giugno al 9 luglio va in scena il Dubai Summer Surprises

La kermesse più attesa dell’estate per gli amanti dello shopping sfrenato, è alle porte. Lanciata nel 1998, con lo scopo di promuovere il turismo estivo a Dubai, è sicuramente la manifestazione più importante dell’estate negli Emirati Arabi. 32 giorni di shopping fra i 6.000 negozi che partecipano all’evento, offrendo incredibili promozioni e sconti. Gli alberghi offrono interessanti pacchetti per le famiglie che, oltre allo shopping, potranno partecipare ai moltissimi eventi culturali, agli spettacoli ospitati nei vari centri commerciali della città. E per i più piccoli la città si veste a tema offrendo spazi con laboratori per bimbi di tutte le età, gare, campi da gioco e un cinema in 4d.

Fonte articolo originale

Condividi questo articolo su :
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: