Do not disturb

Condividi questo articolo su :

Edoardo Flores ha girato tutto il mondo e in ogni hotel ha preso un cartellino come souvenir… Scopri com’è nata la sua collezione e prova a crearne una tua!

Sei in vacanza e hai voglia di un nuovo passatempo? Dedicati ai souvenir. Ma non portare a casa il “solito” oggetto di artigianato. Piuttosto ispirati alla collezione più originale che puoi trovare in circolazione: quella dei cartellini “Do not disturb” da appendere fuori dalla porta nelle stanze d’albergo.

Edoardo Flores ha girato tutto il mondo e in ogni hotel ha preso un cartellino come souvenir… Scopri com’è nata la sua collezione e prova a crearne una tua!

Sei in vacanza e hai voglia di un nuovo passatempo? Dedicati ai souvenir. Ma non portare a casa il “solito” oggetto di artigianato. Piuttosto ispirati alla collezione più originale che puoi trovare in circolazione: quella dei cartellini “Do not disturb” da appendere fuori dalla porta nelle stanze d’albergo. Il romano Edoardo Flores vanta una collezione di oltre 5.000 pezzi provenienti da 180 paesi.

Ce ne sono di tutti i colori e di tutte le forme, in vari materiali, con disegni particolari o scritte divertenti. Ma com’è nata questa idea un po’ balzana? È presto detto. Da bambino Edoardo ha trascorso alcuni anni in Africa, dove suo padre è stato direttore d’albergo. Più avanti per lavoro ha vissuto a lungo in Asia, Africa e medio Oriente.

Inizialmente Edoardo portava a casa questi cartellini come semplici ricordi di viaggio. Ma un giorno, per caso, un collega ha visto un paio di cartellini ‘non disturbare’ che Edoardo aveva riesumato dalla scrivania e gli ha detto che avrebbe potuto raccoglierli in una bella collezione. Da quel momento il nostro Edoardo non si è più fermato…

Tra gli hotel da cui è passato ci sono: il Burj Al-Arab di Dubai (a loro dire, l’unico albergo a 7 stelle al mondo), il Ritz di Parigi (quello tristemente noto per la m orte di Lady D e Dodi Al Fayed), il Manila Hotel nelle Filippine (residenza del Generale McArthur) e molti altri ancora…

Tra i cartellini più originali, invece, sono delle vere opere d’arte quelli scolpiti in legno provenienti dall’Asia, o quelli delle Hawaii fatti con collane di piccole conchiglie o con semi di piante tropicali. O i cartellini-peluche: un orsacchiotto viene dalla Scozia, un cane della prateria dagli USA e una scimmietta dalla Thailandia. Per avere un’idea di che cosa stiamo parlando, guarda le 2 photogallery che abbiamo preparato coi suoi pezzi migliori e fai un giro virtuale di tutto il mondo!

Galleria 1

Galleria 2

Fonte: www.repubblica.it

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social