Curare la paura di volare

Condividi questo articolo su :

Niente più paura di volare. Tornano a prendere l'aereo trenta  pazienti che da Roma partiranno per Sharm El Sheik per una  settimana. "E' la seconda tappa di un tour che attraverso la terapia combinata farmacologica e psicologica ha come obiettivo  quello di desensibilizzare persone con questa paura e riabilitarle definitivamente". Lo sottolinea il prof. Rosario  Sorrentino, direttore dell'Uiap, Unione Italiana Attacchi di Panico presso la Clinica Paideia di Roma.

Niente più paura di volare. Tornano a prendere l'aereo trenta  pazienti che da Roma partiranno per Sharm El Sheik per una  settimana. "E' la seconda tappa di un tour che attraverso la terapia combinata farmacologica e psicologica ha come obiettivo  quello di desensibilizzare persone con questa paura e riabilitarle definitivamente". Lo sottolinea il prof. Rosario  Sorrentino, direttore dell'Uiap, Unione Italiana Attacchi di Panico presso la Clinica Paideia di Roma.

"La terapia  farmacologica mira a mettere in stand-by, a riposo, quei centri nervosi che, per chi soffre di attacchi di panico (Dap),  possono all'improvviso far scattare il sistema d'allarme e produrre un attacco sull'aereo, una delle emergenze più diffuse in volo". Il viaggio "di terapia", in partenza da domenica 5 fino al  12 novembre, è una vera di full immersion per i pazienti che soffrono di paura di volare. "Sono stati desensibilizzati dalla  fobia sociale, dell'aereo e di qualsiasi altro evento straordinario che avrebbe loro causato un attacco di panico.

I pazienti, già in terapia, sono giudicati quindi in grado di affrontare il problema. Alcuni però sono in cura mentre altri  sono già stati "trattati" attraverso una terapia integrata tra quella neurologica e psicobiologica", ha aggiunto la dott.ssa  Paola Vinciguerra, responsabile psicoterapeutica dell'Uiap che accompagnerà il "gruppo di osservazione" nel viaggio in  Egitto, composto da 19 uomini e 11 donne, di età compresa tra i 30 e i 65 anni, di estrazione sociale diversa: casalinghe, medici, registi, impiegati. 

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: