Caraibi: Antigua

Condividi questo articolo su :

Antigua, perla nel Mar dei Caraibi è un’isola dalle acque turchesi e dalla vegetazione lussureggiante, orgogliosa per le sue 365 spiagge, una per ogni giorno dell’anno. Una terra felice in cui l’estate dura tutto l’anno, con il clima mitigato dagli Alisei che risparmiano a questo gioiello delle Antille la stagione delle piogge.

Antigua, perla nel Mar dei Caraibi è un’isola dalle acque turchesi e dalla vegetazione lussureggiante, orgogliosa per le sue 365 spiagge, una per ogni giorno dell’anno. Una terra felice in cui l’estate dura tutto l’anno, con il clima mitigato dagli Alisei che risparmiano a questo gioiello delle Antille la stagione delle piogge.

Ma oltre alla natura ci sono le vestigia e i fasti ancora vivi di un passato coloniale e dell’epoca in cui sull’isola si coltivava la canna da zucchero, e poi ancora un’offerta gastronomica con tutti i sapori dei Caraibi, il ritmo della musica raggee e calypso, un carnevale frizzante e colorato che si celebra nei mesi estivi.

Il profilo irregolare delle coste fa assomigliare l’isola, vista dall’alto, a una macchia d’inchiostro. Antigua nasconde così centinaia di baie, piccoli golfi e isolette orlate di spiagge, alcune della quali nascoste e raggiungibili solo dal mare, che ne fanno una destinazione magica per gli appassionati degli sport d’acqua. Le sue spiagge di sabbia bianca e sottile, la barriera corallina da esplorare con maschera e pinne per i più esperti, in immersioni a varie profondità, sono un vero paradiso e una fonte inesauribile di soddisfazioni per i turisti. Chi ama lasciarsi portare dal vento può provare l’ebbrezza della navigazione a vela sotto la spinta degli Alisei, o anche correre in windsurf, che si pratica soprattutto nel nord-est dell’isola, o anche cimentarsi in discipline come lo sci nautico, la moto d’acqua, le immersioni nei fondali corallini tra canyon e ripide pareti di scogli, e ancora praticare la pesca d’altura e il paracadute ascensionale.

Molto spettacolare per gli appassionati di nautica è la Sailing Week, in calendario per il mese di maggio, la regata a vela più importante di tutti i Caraibi, a cui partecipano anche numerose barche d’epoca, tutte da ammirare. Chi preferisce invece restare sulla terra ferma, oltre a godere delle splendide spiagge bianche orlate di palme, può visitare la capitale St.John’s, dove si passeggia lungo le strade dell’Heritage Quay, il quartiere adiacente al molo di attracco delle navi da crociera, oppure visitare il mercato coperto di Radcliffe Quay, tra le variopinte costruzioni di legno e pietra, oggi restaurate, che un tempo ospitavano i magazzini della città.

Chi è appassionato di natura non deve perdere un’escursione nell’interno dell’isola. Un tempo le colline interne erano coperte di piantagioni di canna da zucchero: oggi la coltivazione è stata abbandonata e le alture sono coperte di macchia e di bassa vegetazione, punteggiata dalle rovine degli antichi mulini a vento.  Il passato agricolo dell’isola è però evidente per chi percorre la Factory Road fino alla piantagione Betty’s Hope, fondata nel 1674, della quale restano da ammirare gli imponenti  mulini a vento, un tempo utilizzati nel ciclo della lavorazione della canna da zucchero e oggi ben conservati grazie a un recente restauro.

Un altro luogo da visitare e conoscere è la zona di English Harbour, punto di interesse storico legato all’epoca in cui Antigua era colonia britannica. Situato nella parte meridionale dell’isola, dove si trova il Nelson’s Dockyard, National Park. La cittadina di English Harbour fu sede del quartier generale della Marina Reale Britannica nei Caraibi Orientali nel XVII e XVIII secolo. Il Parco si estende su una superficie di 31 chilomentri quadrati e conserva intatto il fascino dell’Inghilterra coloniale, con i suoi forti, musei, e con la storica base georgiana della Marina. Alcuni edifici, restaurati e ristrutturati, ospitano oggi piccole locande in cui mangiare e soggiornare, per un vero e proprio tuffo in una dimensione in cui il tempo sembra essersi fermato all’epoca del celebre ammiraglio di Sua Maestà Horatio Nelson. Il porto, situato in una insenatura ampia e ben protetta, viene utilizzato come base per le imbarcazioni da diporto e per i partecipanti alla Sailing Week. Per ammirare uno splendido panorama su Antigua non si deve mancare di salire verso Cape Shirley, che domina Mamora Bay, continuando la strada  fino alle colline Shirley Hieghts per una romantica sosta nel belvedere al tramonto.

Per un vero tuffo nelle atmosfere caraibiche non mancano gli appuntamenti con la musica raggae, con numerose feste in cui si esibiscono band dal vivo, tra balli, canti e ritmi scanditi utilizzando gli strumenti più bizzarri, tra cui anche bidoni e barili del petrolio a mo’ di tamburi improvvisati. Una full immersion nei colori e nella calda vitalità di questi luoghi incantati viene poi in occasione del Carnevale Jumpin’’n’jammin,, che si celebra tra luglio e agosto con dieci giorni di balli, musica reggae e calypso, fuochi d’artificio, concorsi di bellezza e canti, per celebrare l’abolizione della schiavitù.

Chi preferisce attività più rilassanti e vicine alla natura può infine optare per golf, tennis, squash o equitazione, con passeggiate nell’entroterra e lungo la costa. Non mancano, poi, le proposte legate a un turismo amico dell’ambiente: con tour ed escursioni nella natura nel pieno rispetto dell’equilibrio ecologico locale. Ad esempio si può fare kite-surfing (surf con il supporto di un paracadute), oppure remare in kayak tra le mangrovie, o percorre un itinerario all’interno del Parco Nazionale di Frigate Bird Sanctuary. Infine, i più sportivi possono dedicate una mezza giornata alla singolare esperienza di trasformarsi in Tarzan. Presso l’Antigua Rainforest Canopy, un intero percorso aereo permette di spostarsi “in volo” grazie ad un sistema di cavi e carrucole, planando da una piattaforma all’altra senza mai toccare il suolo e in tutta sicurezza.

Fonte: www.tgcom.mediaset.it

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: