Capodanno nel mondo

Condividi questo articolo su :

Un milione di persone ha assistito ai fuochi di artificio a Sidney; gli organizzatori dei Giochi Olimpici hanno organizzato balli e concerti a Pechino; Baghdad ha riscoperto la gioia dei festeggiamenti per l’arrivo del nuovo anno, per la prima volta dal 2003, mentre a New York oltre un milione di persone si è ritrovato sotto la tradizionale palla di Times Square. Così, da est a ovest, sono state milioni le persone che hanno salutato in piazza il 2008.

Un milione di persone ha assistito ai fuochi di artificio a Sidney; gli organizzatori dei Giochi Olimpici hanno organizzato balli e concerti a Pechino; Baghdad ha riscoperto la gioia dei festeggiamenti per l’arrivo del nuovo anno, per la prima volta dal 2003, mentre a New York oltre un milione di persone si è ritrovato sotto la tradizionale palla di Times Square. Così, da est a ovest, sono state milioni le persone che hanno salutato in piazza il 2008.

Sidney è stata una delle prime città a salutare il nuovo anno, con un milione di persone raccolte ad Harbor Bridge, nel porto, per assistere ai fuochi di artificio. In Thailandia, la festa non ha impedito a presunti ribelli islamici di far esplodere cinque bombe a Sungai Kolok, città turistica situata vicino alla frontiera con la Malaysia, ferendo 27 persone, tra cui molte che erano in attesa di celebrare il nuovo anno. Anche lo scorso anno, alcune bombe erano esplose a Bangkok, causando molte vittime.

A Pechino, l’anno 2008 porterà i Giochi Olimpici e a 220 giorni dal loro avvio, migliaia di persone si sono riunite attorno al monumento del Millenio ad ammirare fuochi di artificio e spettacoli di danza. In Russia, migliaia di persone si sono raccolte sulla Piazza Rossa per assistere a un concerto e ai fuochi.

A Baghdad gli iracheni hanno festeggiato per la prima volta l’arrivo del nuovo anno dall’entrata delle forze americane. Le sale da ballo di due degli alberghi più famosi della città, il Palestine e lo Sheraton, erano stracolme.

In Europa, Berlino ha organizzato una festa in un’area che parte dalla Porta di Brandeburgo, attraversa il Parco Tiergarten e raggiunge la zona occidentale della città. Un’area che ha ospitato tre palchi, 13 gruppi musicali, oltre 100 stand di birra e una grande ruota. A Londra, la gente si è riunita a Trafalgar Square e lungo il Tamigi per attendere i 12 rintocchi del Big Ben e assistere ai fuochi. A Parigi, i festeggiamenti si sono svolti agli Champs-Elysees e attorno alla Torre Eiffel, con oltre 4.500 agenti di polizia e 140 addetti ai soccorsi dispiegati nelle strade.

Dopo l’Europa è stata la volta delle Americhe. Circa due milioni di persone si sono ritrovate sulla spiaggia di Copacabana a Rio de Janeiro, in Brasile, dove hanno potuto ammirare un spettacolo di quasi 20 minuti di fuochi di artificio. A San Paolo, la più grande città del paese, 2,3 milioni di persone si sono riversate nel centro finanziario del paese, l’Avenida Paulista. A New York, più di un milione di persone ha celebrato il nuovo anno sotto la tradizionale palla di Times Square, che celebra i suoi 100 anni di vita, e una pioggia di coriandoli al risuonare dei 12 colpi di mezzanotte

Fonte: www.alice.it

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: