Canarie … vacanze tutto l’anno !

Condividi questo articolo su :

Temperature costanti tra i 19 e i 25 gradi e solo quattro ore di volo per raggiungerle. I primi due vantaggi delle Canarie, sette isole nell’Atlantico che fanno parte del sistema della Macaronesia (come le Azzorre, Capo Verde e Madera), sono questi. Da aggiungere c’è una grande varietà di attività e paesaggi anche all’interno di ogni singola isola, pur se la loro estensione è limitata: Tenerife, la più grande, è di solo duemila chilometri quadrati.

Temperature costanti tra i 19 e i 25 gradi e solo quattro ore di volo per raggiungerle. I primi due vantaggi delle Canarie, sette isole nell’Atlantico che fanno parte del sistema della Macaronesia (come le Azzorre, Capo Verde e Madera), sono questi. Da aggiungere c’è una grande varietà di attività e paesaggi anche all’interno di ogni singola isola, pur se la loro estensione è limitata: Tenerife, la più grande, è di solo duemila chilometri quadrati.

Il tour mi porta a Gran Canaria, la mondana, Tenerife, la cosmopolita, e Lanzarote, l’ecologica. A Gran Canaria merita una sosta la zona di Meloneras, una delle ultime a essere stata sfruttata turisticamente, che per ora ha scampato l’urbanizzazione selvaggia della costa sud. Pur essendo a pochi chilometri da Playa del Inglés, densa di pub, birrerie, ristoranti e case a pochi metri dalla sabbia, ha mantenuto un lungomare intatto. Grazie anche alla tutela delle bellissime dune di Maspalomas, parco naturale. La litoranea che percorre la costa alterna paesaggi mozzafiato ad altri purtroppo deturpati dal cemento, e regala piccole perle come Puerto Mogan, un paesino delizioso con porticciolo.

Las Palmas, la capitale, si divide nettamente tra la zona moderna, ricca di centri commerciali che di notte diventano il centro della nightlife, come El Muelle, con vista sul porto, e il centro storico, la Vegueta, dove ammirare la bella piazza Santa Ana con la cattedrale in pietra lavica e mangiare le tapas. Da provare le papas arrugadas, patate novelle cotte con la buccia, condite con il moyo, salsa piccante verde o rossa. Chi ama il windsurf infine si fermi a Pozo Izquierdo, spiaggia soprannominata la Maui d’Europa, dove c’è il Centro Internazionale di Windsurfing e ogni anno gareggiano i campioni.

Per effetto degli alisei carichi di umidità Tenerife, soprattutto la parte nord, è molto più verde. Questa è anche la zona meno sfruttata turisticamente e ricca di storia. Il tour culturale può iniziare dalla città di La Laguna, patrimonio Unesco, e La Orotava, famosa per le case con i balconi di pino canario. La capitale, Santa Cruz, ha una bella strada per lo shopping e un centro storico ricco di locali e movida notturna, concentrata soprattutto in Calle de la Noria. Le spiagge naturali del nord sono fatte di tipici ciottoli neri, come a Puerto de la Cruz e a Garachico, dove la lava delle ultime eruzioni ha creato bellissime piscine naturali. Bastano pochi chilometri nell’interno però per atterrare su Marte, o quasi. Il paesaggio intorno al Pico del Teide è davvero fantascientifico: è stato, infatti, il set di numerosi film tra cui Guerre Stellari. Un’oretta di auto verso sud per raggiungere la nightlife più sfrenata nella zona di Costa Adeje, super chic con hotel cinque stelle e centri commerciali extralusso (come quello di Plaza del Duque) oppure verso Playa de Las Americas, più turistica ma molto divertente. Dalla costa sud è possibile fare escursioni per il whale watching nel tratto di mare davanti a Los Cristianos e prendere il battello per visitare l’isoletta de La Gomera.

Infine Lanzarote è per chi cerca una vacanza selvaggia e vuole vivere la natura al suo meglio. Qui, grazie al controllo e all’opera dell’artista locale César Manrique, la costa è stata risparmiata dalla cementificazione e le costruzioni si mimetizzano meglio con il paesaggio. Le spiagge più belle sono quelle di Famara, regno di surf e kite, e Papagayo, mentre il centro della vita notturna è a Puerto del Carmen, in riva al mare, con puntate anche nella capitale Arrecife. Un’isola da godere con in mano un bicchiere di Malvasia locale, specialità tipica.

[gmap |id=map |center=28.275358281817105, -15.919189453125 |zoom=7 |width=100% |height=400px |control=Large |type=Hybrid]

Hits: 2

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: