Avvisi per turisti – Influenza Suina H1N1

Condividi questo articolo su :

Ferme restando le indicazioni sui singoli Paesi di interesse,  si riportano qui di seguito alcuni suggerimenti per chi deve recarsi o rientra da un Paese in cui si sono registrati focolai di influenza suina.

CONSIGLI PER CHI PARTE  O PROVIENE DA AREE INTERESSATE DA FOCOLAI DI INFLUENZA SUINA.

Ferme restando le indicazioni sui singoli Paesi di interesse,  si riportano qui di seguito alcuni suggerimenti per chi deve recarsi o rientra da un Paese in cui si sono registrati focolai di influenza suina.

CONSIGLI PER CHI PARTE  O PROVIENE DA AREE INTERESSATE DA FOCOLAI DI INFLUENZA SUINA.

Gran parte del Messico ed alcuni Stati degli USA sono attualmente interessati da focolai di influenza suina (“swine flu”), infezione virale acuta causata  da virus (A/H1N1) che si manifesta nell’uomo con sintomi simili a quelli della influenza classica e può essere quindi contratta anche per trasmissione da altre persone affette senza quindi contatto diretto con suini malati. Altri casi isolati sono stati segnalati in alcuni Paesi.  Sia negli Usa che negli altri Paesi (tra cui il Canada) si è trattato in prevalenza di persone che sono rientrate da un viaggio in Messico o sono state a contatto con persone malate. L’influenza suina risulta curabile tramite terapia retrovirale,  non c’è motivo di allarmismo, tuttavia la situazione non deve essere sottovaluta.

Pertanto, nel caso in cui si ritenga di essere stati esposti, durante  il  viaggio, a contatto con suini o con persone affette da influenza suina, si dovrà tenere sotto controllo il proprio stato di salute durante il periodo di permanenza nel Paese o nei primi 7 giorni dal rientro dal viaggio.
Se durante questo periodo si dovessero accusare febbre e sintomatologia simil-influenzale (come faringite, tosse secca, mal di testa, dolori muscolari, ecc), si raccomanda di consultare un medico in loco, o di contattare le strutture sanitarie locali, segnalando altresì l’eventuale contatto avuto con suini o persone affette da influenza.
Le  misure di prevenzione igienico- sanitaria da adottare durante il soggiorno nei Paesi interessati sono quelle normalmente suggerite dal proprio medico o dalla ASL di appartenenza .
A titolo informativo si fa inoltre presente che, nei porti e negli aeroporti di arrivo di molti Paesi, i viaggiatori provenienti in particolare dal Messico ed in alcuni casi anche da altri Stati interessati da focolai di influenza suina, saranno sottoposti a controlli sanitari. Prassi di norma adottata dalle Autorità  sanitarie a titolo preventivo.  Anche nei porti ed aeroporti italiani le autorità sanitarie aeroportuali effettuano controlli sanitari di prassi sui passeggeri  e membri dell’equipaggio provenienti dal Messico con voli diretti. Per i passeggeri provenienti con voli di transito dal Messico è richiesto di fornire comunque le loro generalità al fine di poter essere rintracciati nei 14 giorni successivi all’arrivo in Italia.

Per maggiori informazioni al riguardo rivolgersi alla propria ASL o consultare il sito Internet del Ministero della Salute: http://www.ministerosalute.it/dettaglio/phPrimoPianoNew.jsp?id=238

Fonte: www.viaggiaresicuri.it

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: