A Montecarlo per il Rally

Condividi questo articolo su :

L’evento che inaugura la stagione monegasca è il Rally di Monte-Carlo, alla sua 76ma edizione. La corsa si svolge a fine gennaio (24-27), lontano dalla mondanità del gran premio, e conserva un sapore d’altri tempi: il percorso a tappe si snoda fra boschi e colline dell’entroterra. Ci si va per emozioni sul filo della nostalgia e per sfiorare le celebrità all’ombra della Rocca.

L’evento che inaugura la stagione monegasca è il Rally di Monte-Carlo, alla sua 76ma edizione. La corsa si svolge a fine gennaio (24-27), lontano dalla mondanità del gran premio, e conserva un sapore d’altri tempi: il percorso a tappe si snoda fra boschi e colline dell’entroterra. Ci si va per emozioni sul filo della nostalgia e per sfiorare le celebrità all’ombra della Rocca.

Tra le attrazioni, il porto è fra le più accessibili. Dopo la passeggiata tra i moli, da visitare la galleria d’arte Marlborough. Spaziosa e di taglio contemporaneo, la galleria con sede sulla 57esima strada a New York è lontana dai casinò e dai grandi alberghi, e si affaccia con grandi vetrate sugli yacht della darsena, all’ombra del Palazzo Grimaldi.

Il Grimaldi Forum è una costruzione audace in riva al mare che ospita tutto l’anno eventi e mostre storiche. Imperdibili i numerosi giardini a tema: quello degli animali, l’esotico, il giapponese, i Saint Martin, quelli del casinò e il roseto della principessa Grace. Per i cultori della lirica, l’Opera di Monte-Carlo, progettata dall’architetto Charles Garnier nel 1879, è stata riaperta a fine 2005, dopo 3 anni di restauri. Un teatro unico con grandi vetrate per contemplare il Mediterraneo prima che il sipario si alzi su Tosca o Traviata.
Fra la moltitudine di bei negozi del centro c’è la griffe monegasca Ichthys di Alexandra Pastor, detta Alex. Il negozio minimalista su due piani propone la moda irriverente e sexy della giovane stilista moglie di David Halliday, figlio del cantante Johnny.

Fra gli alberghi e ristoranti di design, il Monte-Carlo Bay Hotel & Resort, sulla penisola del Larvotto, ha ispirazione esotica, spa des Cinq Mondes e piscina sotto la cupola d’acciaio e vetro che si prolunga all’esterno in Jacuzzi e lagune. Due torri in vetro di fronte al mare per il restyling d’avanguardia dell’hotel Meridien Beach Plaza, l’unico albergo con spiaggia privata e due piscine di acqua di mare, sulla terrazza prospiciente. Al Métropole oggetti d’arte, libri antichi, quadri d’epoca con il gusto di un collezionista esperto.

Fonte: www.panorama.it

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: