A Los Angeles è arrivato un pop-up restaurant ispirato a Bayside School

Il traveling diner ha aperto a West Hollywood, Los Angeles, ed è una perfetta ricostruzione degli ambienti della serie Bayside School: l’entrata è a prezzo fisso, e una volta dentro c’è da sbizzarrirsi nel ricreare scene dalla sitcom!

Nella West Hollywood di Los Angeles è arrivato un pop-up restaurant che farà la gioia di tutti i fan nostalgici della serie TV cult Bayside School.

Il traveling diner si chiama Saved by The Max, in onore della serie il cui titolo originale era Saved By The Bell, ed è una fedele ricreazione del locale in cui i protagonisti del telefilm amavano ritrovarsi. Più che un ristorante è un’esperienza che catapulta gli avventori indietro nel tempo, o meglio dentro il loro show preferito, per la cifra di 40 dollari a persona che include un antipasto e una portata. Le prenotazioni, se capitaste a breve da quelle parti, sono aperte adesso sul sito ufficiale del locale.

Saved By The Max incoraggia i suoi clienti a indossare abiti anni ‘90 per rendere ancora più immersiva l’esperienza – senza parlare delle foto epiche che poi si caricano su Instagram. All’entrata ci si trova di fronte una serie di armadietti rossi proprio come quelli della serie, ciascuno decorato come se fosse di uno dei protagonisti. Ad esempio, in quello di Kelly Kapowski (Tiffani Thiessen) c’è la sua uniforme da cheerleader, smalto per unghie e ovviamente una foto di lei e Zach Morris (Mark-Paul Gosselaar).

La musica che si ascolta è ovviamente in linea con l’ambientazione, e una volta seduti ai tavoli anche il menù (il Max Menù) è un tripudio di grafica anni ‘90 e piatti ispirati alla serie. Tra gli antipasti per esempio ci sono i sandwich che si chiamano AC Slider, in onore di AC Slater (il personaggio di Mario Lopez), oppure l’insalata Spano (per la Jessie Spano di Elizabeth Berkeley) mentre Tori Scott (Leanna Creel) invece dà il nome al Tori’s Fried Chicken.

La sitcom è andata in onda in America dall’89 al ‘93, mentre da noi è stata trasmessa dal 1993 al 1994, e racconta le vite di sei studenti durante i quattro anni del liceo.

I clienti possono poi pagare qualcosa in più per drink e dessert: i cocktails vanno dai 13 ai 15 dollari ciascuno, e hanno nomi divertenti come I’m So Excited, che ricorda la canzone che Jessie scrisse in preda agli effetti delle pillole di caffeina. Non mancano poi milkshake e root bear floats, in piena tradizione da diner americano.

L’esperienza però non include solo il mangiare in una location uscita da una serie TV: ci si aspetta anzi che gli avventori giochino ai videogiochi d’epoca, ammirino la teca piena di trofei e cimeli dello show, come le bambole dei personaggi, cestini porta pranzo, sceneggiature e molto altro. Ci sono anche cartonati dei vari personaggi con cui posare per foto!

I veri fan poi ameranno un’area che si trova ancora più all’interno del locale, l’Ufficio di Belding, in onore del preside di Bayside High (Dennis Haskins): è una stanza un po’ più grigia, con scaffali mezzi pieni di libri, altoparlanti dell’interfono e pannelli di legno sulle pareti, e un ritratto del preside stesso che osserva tutti.

Ci vorreste andare?

Fonte articolo originale

Condividi questo articolo su :
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: