87 mete per un weekend

Condividi questo articolo su :

L’iniziativa "3 volte 10" del Tci: in 87 dei centri dell’entroterra premiati con "bandiera arancione" visite guidate, programmi dedicati per bambini, aperture straordinarie. In 18 regioni.

Ottantasette comuni "minori", ma nello splendido modo in cui possono esserlo piccole località dense di stora come si possono trovare nel nostro Paese e in poche altre aree del mondo, si apriranno ancor più al grande pubblico nella Giornata Touring 10-10-10, domenica prossima.

L’iniziativa "3 volte 10" del Tci: in 87 dei centri dell’entroterra premiati con "bandiera arancione" visite guidate, programmi dedicati per bambini, aperture straordinarie. In 18 regioni.

Ottantasette comuni "minori", ma nello splendido modo in cui possono esserlo piccole località dense di stora come si possono trovare nel nostro Paese e in poche altre aree del mondo, si apriranno ancor più al grande pubblico nella Giornata Touring 10-10-10, domenica prossima.

Sono la metà circa dei comuni insigniti della Bandiera arancione, il riconoscimento di eccellenza che l’associazione assegna a quelle località che emergono in materia di qualità dei serivizi turistici e di tutela dell’ambiente e del territorio.

Il calendario ha dato una mano al Tci: la forma numerica della data, 10 ottobre 2010, permette di denominare l’evento con quel triplo 10 che sta a rimarcare eccellenza.

L’iniziativa è stata presentata oggi a Roma, presenti i dirigenti del Touring e i sindaci di una settantina di comuni insigniti della bandiera arancione. I primi cittadini hanno firmato la "carta 10 e lode" per riaffermare il buon diritto delle rispettive piccole città di competenza a poter sbandierare il vessillo arancio. Un titolo che si ottiene dimostrando di possedere 250 requisiti, riassumibili nelle 5 macroaree : accoglienza, ricettività/servizi complementari, fattori di attrazione turistica, qualità ambientale e struttura/qualità (della località). Dal 1998 a oggi, su 1942 comuni che ne hanno fatto richiesta, solo 174, il 9 per cento, ha ottenuto il riconoscimento.

E la bandiera arancio … in un certo senso porta fortuna, quantomeno è sintomo di vitalità, se è vero che i comuni che ne sono insigniti, in generale piccole località dell’entroterra, hanno registrato, nel 2009, un incremento demografico dello 0,25 per cento, superiore a quello medio dei comuni dell’entroterra italiano con meno di 15mila abitandi. La ricettività turistica è mediamente aumentata del 6 per cento, in termini di esercizi, per un totale di 114.500 posti letto. E ad aumentare è in particolare l’extra-alberghiero (+7 per cento), con i B&B al 19 per cento in più.

Tornando alla giornata di domenica, si articolerà, nei singoli comuni secondo un denominatore comune con innesto di iniziative locali peculiari. In molti degli 87 centri, distribuiti in 18 regioni italiane  (soprattutto al centro-nord, Toscana al primo posto con 15 centri; seguono le Marche con 14, il Piemonte con 11 e l’ Emilia Romagna con 10,vedi la mappa) sono previste iniziative specifiche per i più piccoli. Altrove, oltre a visite guidate dei monumenti più significativi, sono in programma l’apertura eccezionale di edifici, eventi di intrattenimento, mercatini, momenti conviviali in cui assaporare la più genuina ospitalità. Iniziative collegiali tra comuni limitrofi, tese all’offerta di pacchetti per soggiorni prolungati in determinate aree fanno a loro volta parte del pacchetto. Per saperne di più si può consultare il sito delle bandiere arancioni.

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: