8 destinazioni perfette dove andare nei weekend di giugno 2019 per una minivacanza

Condividi questo articolo su :

Al mare, in montagna, tra statue mostruose o a corte: ecco 8 destinazioni per trascorrere un weekend fuori porta a giugno prima delle vacanze vere e proprie.

Giugno è alle porte. Nonostante quest’anno il caldo tardi ad arrivare, è il momento ideale per iniziare a programmare mini vacanze in attesa di quelle estive. Tra mete italiane ed alcune straniere, potrete andare alla scoperta di borghi, immergervi nella natura o godervi del sano relax alle terme o in spiaggia. Ecco 8 mete per 8 tipi di weekend – relax, natura, romantico – per una minivacanza a giugno. E ricordatevi che giugno 2019 conta ben 5 fine settimana.

Sceglie tra le nostre proposte cosa fare a giugno nel weekend.

  • Weekend di giugno a corte a Versailles
  • Fine settimana relax a Saturnia
  • Sabato e domenica romantici al lago di Braies
  • Weekend al mare a Procida
  • Fine settimana ad alta quota tra le Dolomiti
  • Due giorni nella natura in Costiera amalfitana
  • Weekend di giugno fantasy in Umbria
  • Divertimento a Gardaland

Weekend a corte

Se da piccole sognavate di partecipare a un ballo tra regine e dame di corte, il vostro sogno potrebbe finalmente diventare realtà. Alla Reggia di Versailles, per l’ottavo anno consecutivo, si terrà Le Grand Bal Masqué du Château de Versailles, un ballo in maschera d’epoca animato, però, dalla musica dei dj. L’evento si svolge, per la precisione, nella notte del 22 giugno, dalle 23:30 all’alba. Potrete ballare nell’Orangerie del Palazzo tra spettacoli, costumi barocchi e parrucche settecentesche. L’ingresso è regolato da un preciso dresscode e dovrete munirvi di biglietti (un po’ costosi). Ma cosa vi aspettavate dalla Reggia più famosa del mondo?

Weekend a corte alla reggia di Versailles

Una volta lì, inoltre, vale la pena assistere ad un altro show davvero unico: il Fountains Night Show. Per tutta l’estate, infatti, ogni sabato e domenica – fino al 27 ottobre – i Giardini di Versailles si animano con un magico spettacolo visivo e musicale. Recatevi alla Fontana dello Specchio e preparatevi ad assistere a fantastici giochi d’acqua a ritmo di musica. Tutte le informazioni riguardanti orari e biglietti le trovate qui.

Weekend relax

Quando si pensa al relax non c’è nulla di più soddisfacente di un bel weekend alle terme. E cosa ne direste di optare per quelle Saturnia? Si tratta di uno dei complessi termali più grandi d’Italia e conosciuto in tutto il mondo. L’acqua sulfurea, proveniente da un’unica sorgente, sgorga ad una temperatura costante di 37,5 gradi e si riversa a cascata nelle varie vasche.

Weekend di giugno alle terme di Saturnia

Inoltre, per assicurarvi il massimo del comfort, potreste decidere di soggiornare alle Terme di Saturnia Spa & Golf Resort. Una vera e propria oasi di relax con quattro piscine termali all’aperto, percorsi benessere e idromassaggi.

Weekend romantico

Due giorni immersi tra il paesaggio spettacolare delle Dolomiti – patrimonio UNESCO – e il verde dei boschi circostanti. Riuscireste a immaginare qualcosa di più romantico? Noi si: un giro in barca – in coppia – sul lago alpino di Braies, sulla cui superficie si specchiano le montagne in lontananza.

Weekend romantico: un giro in barca sul lago di Braies

Questo pittoresco lago dell’Alta Pustaria, ai piedi della Croda del Becco, vanta una leggenda davvero suggestiva: si dice, infatti, che sulla sua riva meridionale si troverebbe l’ingresso per il leggendario Regno dei Fanes.

Le imbarcazioni possono essere noleggiate stesso sul posto. Basta recarsi alla palafitta di legno e, da qui, avventurarsi su una romantica barca a remi, lasciandosi cullare dall’acqua.

Weekend al mare

Come località di mare, la nostra scelta cade su Procida. Questa piccola isola dalle tonalità pastello – situata nel Golfo di Napoli – è la meta ideale per trascorrere un piacevole weekend di Giugno. I motivi sono tanti. Prima di tutto c’è da dire che le isole, in generale, hanno un fascino sempre irresistibile. Un altro motivo è senz’altro la cucina locale, quella napoletana, considerata tra le più buone al mondo.

E poi l’arte: a Procida è ambientato il romanzo L’isola di Arturo, uno dei libri più belli della scrittrice Elsa Morante. Senza dimenticare Il postino di Troisi, con molte scene girate proprio sull’isola.

Weekend al mare a Procida, l'isola dei pescatori famosa in tutto il mondo

Ma Procida ha tanto altro da offrire. Rispetto alle blasonate Capri e Ischia, infatti, la bellezza di quest’isola risiede proprio nella sua autenticità. Un piccolo rifugio di pescatori dove potrete immergervi nel mare azzurro, fare gite in barca e addentrarvi tra piccole strade cosparse di limoni.

Il nostro consiglio è quello di noleggiare una bicicletta con pedalata assistita – l’isola è piena di sali-scendi – in una delle tante ciclo-officine situate a Marina Grande (il porto principale) per poi pedalare alla scoperta delle bellezze dell’isola. Una sosta obbligatoria è la Marina della Corricella, piccolo villaggio di pescatori dalle case colorate che è diventato il simbolo del luogo – anche grazie al film di Troisi. Poi il borgo di Terra Murata, rifugio dei procidani durante le scorrerie dei saraceni.

Come spiagge, invece, suggeriamo quelle di Ciraccio, della Chiaia e della Chiaiolella, oltre alla spiaggia del Pozzo Vecchio, anch’essa set de Il Postino.

Weekend ad alta quota

Per questo viaggio in montagna vi portiamo in Trentino. Più precisamente tra le cornici incantevoli delle Dolomiti, in Val di Fassa, circondati dal Gruppo del Catinaccio e del Sassolungo. Qui ogni anno, d’estate, si svolge il festival musicale I Suoni delle Dolomiti, con musicisti di fama internazionale che si esibiscono ad alta quota, “in straordinari teatri naturali”.

Weekend ad alta quota in Trentino per il festival I Suoni delle Dolomiti

Si tratta di un evento unico nel suo genere, dove potrete assistere a concerti di musica classica in luoghi incontaminati e soggiornare in un bellissimo rifugio.

Il tutto senza tralasciare il lato più avventuroso: per raggiungere le location di ciascun concerto, bisogna prima compiere dei percorsi di trekking. Se siete interessati a questo tipo di vacanza vi consigliamo di consultare il programma completo del festival, per scegliere la data più adatta ai vostri gusti. Noi, per giugno, vi consigliamo ‘la tre giorni‘ (dal 28 al 30) che vedrà il violoncellista Giovanni Sollima esibirsi al fianco di Avi Avital, il primo solista di mandolino ad aver ricevuto una nomination per il Grammy Award. Qui tutte le informazioni.

Weekend nella natura

La Costiera amalfitana è famosa in tutto il mondo per il mare e per le bellissime cittadine di Positano e Amalfi, che attirano ogni anno milioni di turisti e vip. Non tutti sanno, però, che questo tratto di costa ha molto altro da offrire anche per gli amanti della natura e delle passeggiate.

Il sentiero degli Dei è l’antica strada che un tempo congiungeva i vari piccoli borghi della costa – prima che i Borbone costruissero l’attuale strada statale.

Oggi è un sentiero escursionistico – considerato tra i più belli al mondo – che si snoda lunga la Costiera amalfitana e quella sorrentina. Circa 10 km di cammino panoramico sui Monti Lattari, con punti a picco sul mare dove ammirare le bellezze della costa e l’isola di Capri, in lontananza.

Weekend nella natura, passeggiando lungo la costiera amalfitana

Il punto di partenza è Bomerano (una piccola frazione di Agerola), mentre quello di arrivo è Nocelle (una frazione di Positano). Una curiosità: secondo la leggenda questa strada venne percorsa dalle divinità greche per salvare Ulisse dalle sirene. Il suo nome deriverebbe proprio da questa storia mitologica.

Sempre in prossimità del sentiero degli Dei c’è la Valle delle Ferriere: un’area naturale protetta dove, un tempo, erano ubicate le ferriere della Repubblica marinara di Amalfi, attive nella produzione di chiodi per le imbarcazioni.

Si tratta di un luogo unico, da raggiungere a piedi – circa un’ora di cammino da Amalfi: all’interno troverete cascate e corsi d’acque e potrete passeggiare immersi nel fresco della natura.

Weekend fantasy

Cascate alte 165 metri, statue dall’aspetto mostruoso e castelli esoterici: se amate il fantasy, quest’ultima proposta di weekend potrebbe fare al caso vostro.

L’Umbria, infatti, vanta alcuni paesaggi e borghi davvero spettacolari, che sembrano usciti direttamente dalla mente – e dalla penna – di George R.R. Martin o di J.R.R. Tolkien.

Uno di questi è la Scarzuola, un luogo quasi impossibile da etichettare, ai confini tra il magico e l’esoterico. Questo complesso elaborato di scalinate e costruzioni simili a castelli si trova nel comune di Montegabbione. Il suo stesso ideatore, Tommaso Buzzi – artista ed architetto – lo definì come “un volo di fantasia pietrificata” del quale, tuttavia, non terminò la costruzione che venne ultimata dal pronipote Marco Solari.

Oggi la struttura si compone di 7 teatri (il teatro dell’Acqua, il teatrino delle Api, il teatro di Apollo, il teatrino di Diana, il grande teatro all’Aperto, il teatro del Corpo umano e il teatro della Torre della solitudine) e 7 riproduzioni di monumenti famosi, ovvero il Partenone, il Pantheon, il Colosseo, l’Arco di Trionfo, la Torre Campanaria, la Piramide e il Tempio di Vesta.

Weekend fantasy di giugno tra castelli e parchi, in Umbria

Poco distante da qui – a circa un’ora e mezzo di macchina – si trova la Cascata delle Marmore. Situata nella provincia di Terni – nella Valnerina, all’interno di un grande parco naturale – è la cascata più alta d’Italia e tra le più alte d’Europa. Il suo dislivello totale, infatti, è di 165 m: dalla cima il corso d’acqua compie un balzo spettacolare che si suddivide in 3 salti ed è in grado di emozionare sia i bambini che gli adulti.

Weekend fantasy in Umbria: la fantastica Cascata delle Marmore

Con l’ultima tappa, in realtà, usciamo dalla regione umbra per entrare in Lazio, nella provincia di Viterbo. Ci riferiamo al Parco dei mostri di Bomarzo che dista, tuttavia, appena 45 minuti di macchina dalla cascata. Costruito nel 1547, fu commissionato dal principe Pier Francesco Orsini e progettato da Pirro Ligorio, noto per aver terminato San Pietro, in seguito alla morte di Michelangelo.

Proprio come la Scarzuola, anche il Parco di Bomarzo sembra intriso di un’atmosfera irreale ed onirica. Quasi da incubo. Le mostruose, grottesche ed enigmatiche statue in pietra che popolano il giardino proiettano i visitatori in una realtà alterata tra architetture impossibili – come la casa inclinata – e figure ritraenti mostri, divinità e animali mitologici.

Weekend fantasy di giugno: il Parco dei Mostri di Bomarzo

In realtà, pare che il Principe le avesse commissionate in memoria della sua defunta moglie, Giulia Farnese. Forse per alleviare le sue pene, come rivela l’incisione “Sol per sfogare il core”. O, forse, come tappe di uno strano itinerario alchemico:

Voi che pel mondo gite errando vaghi di veder meraviglie alte et stupende venite qua, dove son facce horrende, elefanti, leoni, orchi et draghi.

Weekend divertimento

Desiderate un weekend all’insegna dell’adrenalina e del divertimento sfrenato? Allora la vostra meta ideale è Gardaland.

Weekend divertimento: la Notte Bianca a Gardaland

Il parco giochi più grande e famoso d’Italia, infatti, il 15 giugno celebra Gardaland Notte Bianca – The White Party e si tinge di luci e colori, trasformandosi in una vera e propria discoteca sotto le stelle. Potrete salire sulle attrazioni più esaltanti e ballare fino all’1 di notte, grazie a diverse postazioni musicali dislocate in differenti aree del parco. O, ancora, assistere ai fuochi d’artificio e alle travolgenti parate. Il tutto dalle ore 18:00 all’1 di notte e con un unica regola: essere vestiti di bianco.

Che ve ne pare? Ecco un video per prepararvi all’evento.

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: