8-9-10 Febbraio 2019 – Milano: tre giorni dedicati ai tatuaggi

Condividi questo articolo su :

La Tattoo Convention raccoglie oltre 450 artisti internazionali, tra contest, esibizioni e il meglio dei diversi stili.

Una delle caratteristiche che differenzia Milano dagli altri appuntamenti di questo genere è la quantità dei tatuatori presenti: quest’anno sono oltre 450, provenienti da tutto il mondo e in rappresentanza di ogni stile, pronti a incontrarsi, confrontarsi e proporre al pubblico le loro ultime opere di creatività su pelle. Il pubblico che affolla gli stand e i padiglioni della Fiera, è sempre molto nutrito ed entusiasta: come nelle passate edizioni è attesa una folla di 20mila partecipanti nei tre giorni della manifestazione.

Ospite d’onore è Riae Suicide, esponente italiana del movimento Suicide Gir, seguitissima sui social con oltre 5.000.000 di follower su Instagram; Riae è in convention a disposizione in tutti e tre i giorni per foto e video con i fan. Presenta la Milano Tattoo Convention Space One, pioniere del rap italiano e braccio destro di J-Ax.

Tra i tatuatori presenti spiccano i nomi di Gakkinx, per la prima volta in Italia dal Giappone con i suoi tatuaggi in stile blackwork; l’inglese Jak Connolly, esponente dello stile realistico; l’australiano Benjamin Laukis, con le sue opere in stile pittorico; il writer statunitense Norm, famosissimo per il suo lettering estremo; Sasha Unisex, tatuatrice dallo stile watercolor; il polacco Ad Pancho, famoso per la sua impeccabile saturazione del colore; Zumiism, tatuatore estremo in stile orientale; Andrea Afferni, esponente dello stile del tatuaggio realistico; Marco Matarese, noto per i suoi tatuaggi nella tecnica dell’Etching (o acquaforte); Matteo Pasqualin, punto di riferimento internazionale per lo stile realistico in bianco e nero.

Sono in programma momenti di musica, di spettacolo e gli immancabili tattoo contest, nei quali vengono premiati i migliori lavori eseguiti durante la convention nelle varie categorie. Il più importante è il Best Of Show ovvero il miglior tatuaggio eseguito in convention, uno dei premi più prestigiosi al mondo.

LE MOSTRE -Tra le esposizioni in programma ricordiamo la rassegna dedicata alla Storia del Tatuaggio nella quale sono esposte le macchinette che hanno segnato la storia del settore dai primi del 1900 ai giorni d’oggi e un’esposizione di foto significative e di tavole originali antiche.
Inoltre il Roma Tattoo Museum propone parte della sua collezione permanente, frutto di un lavoro durato oltre trent’anni e considerata una delle più complete esistenti, composta interamente da oggetti che raccontano per intero tutti periodi storici più significativi della tradizione dal tatuaggio.
Infine, è in mostra anche una bellissima collezione di tavole da skate decorate da Egidio Aldo Boni, Marco Matarese, Francesco Cuomo, Amanda Toy, Alessandro El Tanque, Roberto Lauro, Gabriele Donnini, Massimo Disegnello, Lello Sannino, Gabry Scriba.
Infine, alla Milano Tattoo Convention Gabriele Donnini espone parte della sua collezione storica “Tattooing Demon Studio Exhibition”, nata in collaborazione con l’Associazione Antigone che presenterà un progetto legato al tatuaggio per il reinserimento dei detenuti.


E’ poi da segnalare l’iniziativa della birra Tennent’s Super che ha coinvolto dieci tatuatori di livello internazionale nella realizzazione di 10 grafiche ispirate al mondo del tatuaggio per le proprie lattine di formato da 50 cl, in un’edizione limitata in mostra in occasione della Convention.

Per tutte informazioni e per il programma completo degli appuntamenti, sito Internet www.milanotattooconvention.it.

Fonte articolo originale

Hits: 7

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: