7 cose romantiche da fare a Parigi, la Città dell’Amore

Condividi questo articolo su :

Non si sfugge al romanticismo di Parigi. All’inizio del 19esimo secolo, nella capitale francese si respirava un’atmosfera di liberazione artistica e letteraria ispirata dal Romanticismo; questa bellissima città suscita da sempre sentimenti romantici. L’amore permea attraverso gli arrondissements (quartieri della città), dove le coppiette oziano nei curatissimi giardini, cenano a lume di candela nelle enoteche e passeggiano a braccetto lungo la Senna al tramonto. Le opportunità per una storia d’amore sembrano infinite, ma noi abbiamo fatto una selezione delle migliori cose romantiche da fare nella Città dell’Amore.

La Torre Eiffel è una romantica icona di Parigi © Neirfy / Shutterstock

1. Godetevi la vista della Torre Eiffel

Non c’è da stupirsi se la Torre Eiffel fa da sfondo a così tante proposte di matrimonio: salendo a 324 metri di altezza, al terzo piano di questa icona parigina, si può ammirare un panorama terribilmente romantico, e tutto diventa ancora più irresistibile quando in mano si ha un calice di champagne dello Champagne Bar all’ultimo piano. Per il massimo del romanticismo salite in cima alla torre di sera, quando la struttura si illumina con 20 mila luci dorate ogni ora allo scoccare dell’ora.

2. Dite “Je t’aime” a Montmartre

Montmartre insieme al simbolo di questo quartiere, la Basilique du Sacré-Cœur (Basilica del Sacro Cuore), è un luogo di pellegrinaggio sia per gli animi romantici che per quelli religiosi. Una ripida scalinata porta in cima alla collina su cui si erge questa sublime basilica dalle cupole color bianco colomba; il panorama dagli scalini davanti l’entrata o dalla cupola principale è ineguagliabile.

Avventuratevi fin dentro al cuore del celebre quartiere degli artisti e visitate il Musée de Montmartre, ospitato nei locali di un palazzo del 17esimo secolo, lo stesso palazzo che ha ospitato lo studio del pittore impressionista Renoir e poi quello della pittrice realista Suzanne Valadon.

Il giardino del museo è un luogo particolarmente romantico: l’altalena fissata all’albero ricorda il quadro di Renoir L’altalena (1876). Passeggiate fino a Place des Abbesses e scoprite come si dice “Je t’aime” in 250 lingue al Mur des Je t’aime. Dedicato all’amore, il “Muro dei Ti Amo”, è un dipinto su piastrelle di lava smaltata realizzato dagli artisti Frédéric Baron e Claire Kito.

Il Bacio di Rodin è una delle opere più romantiche esposte a Parigi © alarico / Shutterstock

3. Ammirate le opere del Romanticismo francese

Da Place des Abbesses, camminate in direzione sud fino al Musée de la Vie Romantique, in una posizione bizzarra quanto appropriata: il quartiere a luci rosse Pigalle. Questa romantica villa dalle persiane verdi è circondata da un giardino incantevole e si trova in un cortile acciottolato, in fondo ad un viale alberato. Lo scrittore George Sand e il pittore Ary Scheffer hanno vissuto qui, e gli oggetti esibiti ricreano l’atmosfera della Parigi ai tempi del Romanticismo, quando Chopin, Delacroix e altri artisti frequentavano i ricevimenti che si tenevano nella villa.

Ammirate le opere del pittore romantico Delacroix esposte al Louvre e al Musée d’ Orsay (in entrambi i musei potete conoscere qualcuno con THATMuse, durante una caccia al tesoro a tema romantico). Oppure visitate la casa dove visse e lavorò Delacroix, il Musée National Eugène Delacroix, per vedere alcune delle opere più intime del pittore come Il Letto Disfatto (1828). Rodin era l’artista numero uno nel campo della scultura: lasciatevi ispirare da Il Bacio (1889) e altre formose sculture al Musée Rodin.

Lo scrittore Victor Hugo è stato un altro grande romantico francese, colui che ha scritto Notre Dame. Scoprite di più sulla vita dell’artista nella casa-museo, la Maison de Victor Hugo a Place des Vosges, una piazza cittadina che con il bel tempo si riempie di coppiette.

Vagate sotto gli archi eleganti dello storico Passage des Panoramas © andersphoto/Shutterstock

4. Esplorate le gallerie

Respirate l’atmosfera romantica e nostalgica della Parigi del 19esimo secolo nella galleria di negozi nei pressi della Rive Gauche.

Esplorate le antiche librerie e i negozi di libri di seconda mano al Passage Verdeau, e date un’occhiata alle case delle bambole e agli altri giochi vintage al Passage Jouffroy. La sala da tè Le Valentin vi conquisterà con la sua torta gâteaux fatta in casa.

Continuate la passeggiata verso sud fino al Passage des Panoramas, che nel 1817 divenne il primo passaggio coperto illuminato con lampade a gas. I negozietti vintage sono pieni di oggetti da collezione (francobolli, monete, medaglie, cartoline, ecc.) e i bistrot di altri tempi si mischiano ai ristoranti di tendenza, come il gluten-free Noglu e il Caffè Stern, il ristorante-bar restaurato da Philippe Starck che si trova nell’ex atelier di incisione al numero 47.

Dal Passage des Panoramas proseguite fino al Jardin du Palais Royal, fiancheggiato dagli eleganti passaggi arcuati della Galerie de Montpensier e della Galerie de Valois. Il ristorante di Guy Martin, Le Grand Véfour, è il non plus ultra per quanto riguarda lo sfarzo settecentesco.

5. Passeggiate a braccetto lungo il Canal Saint-Martin

Esistono pochi posti dove passeggiare a piedi o in bici più belli delle alzaie settecentesche lungo il Canal Saint-Martin, un angolo di tranquillità all’ombra. Camminate fino alla passerella in ferro all’altezza dell’intersezione tra Rue de la Grange aux Belles e il Quai de Jemmapes, per osservare il vecchio ponte aprirsi per consentire il passaggio ai bateaux. Oppure accomodatevi ad un tavolo di Chez Prune per osservare i battelli e innamorarvi di questo quartiere bohemienne.

Per pranzo, godetevi la cucina tradizionale francese al romantico e vintage Le Chansonnier, oppure giocatevela con un picnic sulle rive del canale prendendo una bottiglia di vino da Le Verre Volé e una pizza d’asporto da Pink Flamingo.

Cosa c’è di più romantico di un pomeriggio in barca a remi con la vostra metà a Bois de Boulougne © Gena_BY / Shutterstock

6. Noleggiate una barca a remi a Bois de Boulougne

È indubbiamente romantico fare un giro in battello sulla Senna in un Bateaux Parisiens o con una crociera Bateaux Mouches. Ma se si è in due sulla barca è tutto molto più indimenticabile. Andate al parco Bois de Boulogne e scivolate sulle acque del Lac Inférieur a bordo di una barca a remi: romanticismo e tranquillità garantiti. Dopodiché esplorate il Jardin Shakespeare, dove crescono le piante, i fiori e gli alberi menzionati nelle opere del drammaturgo. Gli spettacoli estivi di teatro all’aperto che si tengono nel giardino sono qualcosa di magico.

7. Concedetevi un pranzo o una cena indimenticabili

Nel quinto arrondissement si trova Le Coupe-Chou, un ristorante ospitato in un palazzo del 17esimo secolo che si presenta con un’entrata ricoperta di piante e nasconde all’interno un dedalo di stanze illuminate da candele: estremamente romantico. Oppure all’interno del Grand Palais si trova il Mini Palais, un ristorante altrettanto romantico i cui tavolini si trovano in mezzo a colonne in stile art nouveau. Le scelte migliori per un pranzo romantico sono il gioiello art nouveau Bouillon Racine o Le Frank alla Fondation Louis Vuitton dentro al parco Bois de Boulogne. Gustatevi un banchetto afrodisiaco a base di ostriche al Au Rocher de Cancale, uno dei più amati dal 1804, oppure abbinatene una dozzina ad una bottiglia di vino a Le Baron Rouge e poi sussuratevi parole dolci all’orecchio mentre vi rimpinzate di dolci al Dessance.

Altri locali suggeriti sono Les Ombres e Café Branly, che vantano una splendida vista sulla Torre Eiffel: garantito che i battiti dei vostri cuori accelereranno in ogni stagione dell’anno. In estate, le calde serate parigine corteggiano gli innamorati con il meraviglioso giardino sul tetto del ristorante La Tour d’Argent, con una cena in un cortile acciottolato al Derrière, o con una romantica serata sotto le stelle nelle terrazze dei cafè sparsi per tutta la città.

Accanto a Place des Vosges si nascondono alcuni alloggi di lusso © s74 / Shutterstock

Gli alberghi più romantici di Parigi:

– Al primo posto l’Hôtel Amour, un albergo a tema nero nel distretto sempre più in voga del nono arrondissement.

– Opzioni lussuose che includono storia, romanticismo e affascinanti giardini sono l’Hôtel du Jeu de Paume su Île St-Louis eLe Pavillon de la Reine in un cortile interno di Place des Vosges.

– Optate per un letto fluttuante e ricoperto di peli di rosa dormendo in una stanza dal soffitto stellato nel romantico e moderno The Five Hotel.

– Basta l’arredamento degli alberghi di fascia media Hôtel Caron de Beaumarchais, Hôtel du Petit Moulin e Hôtel Félicienper far scoccare la scintilla tra due persone.

Hôtel du Nord – Le Pari Véloè un albergo che incanta anche per il prezzo.

– Il Generator Hostel offre eleganti doppie con terrazza privata che si affacciano su Montmartre oppure letti in camerata nei cui bagni si legge scritto grande “je pense que je t’aime” (penso di amarti).

Fonte articolo originale

[amazon_link asins=’8859257239,8859256682,8899317437,8859231833,8836572472,885404251X,8836567002,8817080217,8859238293′ template=’ProductCarousel’ store=’zonaviaggi-21′ marketplace=’IT’ link_id=’789f0e11-dc98-41e8-982a-a93afea0a08d’]

Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: