7 cose di Aruba che ti sorprenderanno

Condividi questo articolo su :

Aruba ospita distese di sabbia fine e palme accarezzate dal vento, è lambita da un mare turchese ed è il posto giusto se si è alla ricerca di un luogo dove rilassarsi e coccolarsi. Ma cos’altro sapete di Aruba? Scommettiamo che non eravate a conoscenza di queste 7 curiosità.

Aruba, la One Happy Island dei Caraibi

1. Per mantenere la bellezza bisogna pensare all’ambiente

Aruba è da anni attiva nella promozione dell’uso di energie rinnovabili e nell’incentivazione dell’eco-turismo. Nel 2020 arriveranno, infatti, grandi cambiamenti. In primis il divieto di utilizzo di materiali in plastica monouso, ovvero tutti gli oggetti di uso quotidiano come bicchieri di plastica, cannucce o scatole di polistirolo. Inoltre tutte le creme solari contenenti Oxybenzone, composto organico che riduce la capacità di sopravvivenza dei coralli provocandone lo sbiancamento, saranno bandite. Ma non temente, non vi scotterete: diverse aziende locali hanno deciso di produrre creme, con ingredienti naturali come burro di karité, olio di cocco e jojoba, cera d’api e ossido di zinco.

Aruba è da anni attiva nella promozione dell’uso di energie rinnovabili e nell’incentivazione dell’eco-turismo.

2. Felici per tradizione

Il claim One Happy Island dei Caraibi non è il risultato di una lungimirante invenzione di marketing, ma un’etichetta che l’isola si è guadagnata naturalmente da quando i viaggiatori hanno iniziato ad arrivare sull’isola. Dai blog che alludono all’apertura mentale e alla cordialità della popolazione locale, all’inno nazionale che parla della gran cordialidad (grande cordialità) come caratteristica principale della popolazione, fino a veri e propri studi che sostengono che la sua popolazione sia più felice della media. Sarà la posizione nel Sud dei Caraibi, il sole tutto l’anno e le turchesi acque che la circondano, ma Aruba è davvero un Isola Felice! Il suo passato di colonia olandese, la sua prossimità con l’America latina e l’influenza culturale degli Stati Uniti, così come la storia delle sue migrazioni, hanno contribuito a formare l’identità di Aruba oggi, definendone la sua naturale attitudine all’ospitalità e all’accoglienza.

La gran cordialidad (grande cordialità) è una caratteristica della popolazione di Aruba

3. A piedi nudi sulle bianche spiagge anche a mezzogiorno

La straordinaria composizione di coralli e conchiglie incastonate nelle bianche e soffici spiagge di Aruba, fa sì che la sabbia si mantenga fresca anche nelle ore più calde della giornata. Ciò significa che è possibile dedicarsi a lunghe passeggiate a piedi nudi lungo il litorale in qualsiasi momento del giorno!

4. Incontri con le tartarughine di mare

Ad Aruba è possibile che, durante una passeggiata in spiaggia, ci si ritrovi ad assistere all’emozionante spettacolo della schiusa delle uova delle tartarughe acquatiche e si assista all’incamminarsi dei piccoli verso il mare, pronti a prendere il largo. Infatti, da marzo a novembre, l’isola è uno dei luoghi di nidificazione preferiti per diverse specie di tartarughe marine che anno dopo anno tornano a depositare le uova, soprattutto a Eagle Beach, Boca Grandi e nell’Arikok National Park. Per salvaguardarle e proteggerle, nel 2003 è nata la Fondazione Turtugaruba, membro del più ampio network della Wider Caribbean Sea Turtle Conservation.

Gli alberi divi-divi, modellati dagli alisei

5. Grazie agli alisei, troverai sempre la tua strada

Le brezze rinfrescanti che soffiano costantemente da nord-est hanno intagliato gli alberi divi-divi nativi in forme fantastiche che non hanno nulla da invidiare ai più artistici bonsai. Se volete esplorare le aree più remote dell’isola, un proverbio locale dice che “seguire la curva degli alberi divi-divi ti condurrà in città”, ed è assolutamente vero!

Lo spettacolare paesaggio del Parco Nazionale Arikok

6. Il 20% dell’isola è area protetta e incontaminata

Il Parco Nazionale Arikok ospita coste spettacolari, ponti naturali e uno dei più affascinanti luoghi dell’isola: la piscina naturale. Chiamata “Conchi” dalla popolazione locale, la piscina è una conca protetta da una parete di roccia vulcanica dove è possibile fare il bagno in totale tranquillità.

Le spiagge bianche di Aruba sono fresche anche nelle ore più calde della giornata

7. Acqua potabile direttamente dal rubinetto

Essendo un’isola desertica, Aruba non ha una grande disponibilità di acqua dolce, ma gli Arubani hanno saputo risolvere il problema. Nei primi anni ’30 è infatti stato sviluppato Balashi, uno dei più grandi impianti di desalinizzazione del mondo. Nel corso dei decenni, gli ingegneri dell’isola hanno continuato a perfezionare il processo, fornendo ai residenti e a più di 1,5 milioni di visitatori all’anno, l’acqua potabile direttamente dal rubinetto. Tra i locali, un bicchiere ghiacciato di acqua di mare fresca e purificata viene chiamato “cocktail Balashi”!

L’Isola di Aruba, perla dei Caraibi del Sud, è situata fuori dalla rotta degli uragani e gode di una temperatura media di 28 gradi tutto l’anno. Circondata dal mare turchese e costantemente baciata dal sole, Aruba ospita ampie spiagge di sabbia bianca e panorami mozzafiato. Le numerose attività praticabili sull’Isola, la sicurezza di cui gode, le sue meraviglie naturali e l’alta qualità dell’offerta turistica la rendono una destinazione perfetta per i viaggi di nozze e non solo. Grazie al suo clima ideale e al sorriso della sua gente, Aruba è considerata la One Happy Island dei Caraibi: venite voi stessi a scoprire perché
Condividi questo articolo su :

Benvenuto su ZonaViaggi.it !

Tieniti sempre informato sulle nostre novità seguendoci sui social

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: