Montagna

Sci estremo in Val di Fassa

Marmolada

Oltre 230 chilometri di piste, snowpark, percorsi con le ciaspole, tracciati freeride. E uno skitour mitico: il Sellaronda. Benvenuti in Val di Fassa, Trentino, la “palestra” degli azzurri, servita dal Dolomiti Superski. Dalla Val di Fassa gli ingressi al Giro dei Quattro Passi intorno al massiccio del Sella sono due: da Canazei o da Campitello di Fassa. Le piste, quelle mitiche, sono invece cinque: Col Margherita, Thöni, Buffaure, 3-Tre e Ciampac.    ( leggi tutto )


Freerider-mania: tutti gli itinerari

Adamello

Qual è il sogno di ogni sciatore? La neve fresca. Le stazioni lo hanno capito e, accanto alle normali discese, hanno cominciato a proporre itinerari di «fuori pista controllato».

È un ritorno alle origini dello sci: oltre un secolo fa, quando Adolfo Kind, un ingegnere grigionese giunto per lavoro a Torino, seminava il terrore fra i montanari della val di Susa, volando sulla neve vergine con ai piedi un paio di aste ricurve, che non si erano mai viste prima.   ( leggi tutto )


Ciclismo: 12 vette da scalare

Ciclisti

Tempo ancora buono, meno turisti, strade aperte. Per i duri e puri delle due ruote, il momento ideale per provare le vie di montagna più famose. Dallo Stelvio al Tourmalet, dal Pordoi al Turini, 12 scelte.

Pedalare sui passi di montagna. Pedalare dove, tra giugno e luglio, i migliori ciclisti professionisti si sfidano nel Giro d'Italia e nel Tour de France. Luoghi mitici, luoghi che hanno visto imprese sportive eccezionali, sotto il sole, con la pioggia e addirittura con la neve. Qui, grandi campioni del ciclismo sono emersi o si sono affermati. Da Gino Bartali a Marco Pantani, da Fausto Coppi a Alberto Contador. E ripercorrere le loro gesta non è impossibile, ma certamente tanto faticoso.   ( leggi tutto )


Il parco della Sila

Sila

Tra alberi-gigante e scoiattoli, tra laghi da attraversare con battelli elettrici e orchidee selvatiche, una full immersion nel verde. E qua e là borghi ricchi di storia e di tradizione.

«Maestra, guarda lassù, c'è Cip e Ciop». Il piccolo Marco indica con la manina, due scoiattolini che si arrampicano veloci tra le fronde di un albero e subito scompaiono. «Ma perché sono neri?». L'insegnante spiega così ai suoi alunni che questi vispi roditori hanno il nome scientifico di Vulgaris Sciurus e che si differenziano dai famosi Cip e Ciop, protagonisti dei cartoni animati, non solo per il colore ma anche per una macchia bianca al collo. In dialetto si chiamano "Zaccanella", per la loro vivacità.   ( leggi tutto )


Vacanze sulla neve in Valfrejus

Neve

In un paesaggio dominato dal bianco splendente della neve, e dal verde intenso delle foreste di aghifoglie, il legno bruno fa da tramite tra la natura e le creazioni dell’uomo: gli abitanti del borgo alpino, infatti, hanno deciso di preservare il carattere semplice e genuino della località usando il legno dei boschi per costruire, mantenendo un’armonia perfetta e idilliaca tra il paese e l’ambiente.    ( leggi tutto )


Sulle piste del Cervino

Cervino

Natura e paesaggio. Sono in cima ai desideri degli italiani per decidere una vacanza, o una settimana bianca. Insieme alla voglia di silenzio e ai prezzi possibili. Non a caso, in montagna, la novità è il boom dello scialpinismo e delle passeggiate con le ciaspole. Le fughe sulla neve si spostano sempre più ad alta quota, per gli scenari intatti e le grandi vette che si stagliano nel cielo. E in cima alle esperienze più emozionanti c’è sicuramente la visione del Cervino, che si innalza fino a 4478 metri. Chi sceglie come destinazione bianca le tre vallate che cingono il Cervino, fra Italia e Svizzera, trova davvero natura, paesaggio, silenzio (e prezzi possibili). Oltre alla felice alchimia di moderna tecnologia e fascino rétro.    ( leggi tutto )


Alla scoperta della Sila

Sila

Sessantadue viuzze nel cuore della Calabria, tra alberi secolari e fiumare, tra le province di Cosenza, Catanzaro e Crotone: sono i Sentieri del Parco Nazionale della Sila, un territorio ricco di sorprese da scoprire. Dalla Sila Greca alla Sila Grande alla Sila Piccola, 150mila ettari da vivere in autunno.    ( leggi tutto )


Al fresco in montagna

Dolomiti

Un’immagine fotografa la situazione: tanto è il caldo che opprime le città, tanta è la gente che si riversa in montagna, salendo ai rifugi alpini. Le rive sono quelle di un laghetto dall’acqua color turchese. Lo scenario circostante è il grande anfiteatro glaciale del monte Sorapiss, nelle Dolomiti Ampezzane, sopra Cortina, che accoglie il rifugio Vandelli. Piccoli ghiacciai che si assottigliano di anno in anno erosi dal riscaldamento globale e dallo zero termico che in questi giorni caldi di fine agosto si arrampica anche lui a 4.500 metri.    ( leggi tutto )


Cioccolato in vetta

La Thuile

Eccolo lì, accoccolato in una grande conca soleggiata, appena sotto il Colle del Piccolo San Bernardo, il comune più occidentale della Valle d’Aosta. La Thuile, dominata dai 3800 metri del massiccio del Rutor con il suo fantastico ghiacciaio e dalla maestosità del Monte Bianco, invita a un weekend di piaceri e delizie in occasione di ChocolaThuile 2012, la golosa kermesse dell'estate valdostana, dal 24 al 27 agosto.    ( leggi tutto )


A cavallo sul Gran Paradiso

Gran Paradiso

A cavallo, con le racchette da neve, a piedi. Tra grandi nevicate e temperature ben sotto lo zero è il momento ideale per affrontare il più antico comprensorio naturalistico d'Italia. Soli, in gruppo o accompagnati da guide alpine esperte. Per uno sci davvero senza folla.   ( leggi tutto )


tipi di contenuto
© 09/09/2004 - Rolando Davide Alcuni articoli sono stati tratti da altri siti, il © resta del relativo autore Website Design By : Eyrieteck