Logo
Generic 125x125

Avvisi per turisti - Stati Uniti

250x250 City
Avvisi importaniti

L’uragano Irene ha lasciato le isole Bahamas e procede verso le coste degli Stati Uniti ad una velocità di 14 miglia l’ora per le prossime 18-24 ore. Successivamente dovrebbe spostarsi in direzione nord-nord est. Irene al momento ha un raggio di circa 130km con venti che raggiungono i 185 kmh. Le autorità locali continuano a monitorare l’evoluzione del fenomeno e prevedono che possa arrivare a toccare le coste del North Carolina sabato.

Situazione a New York
Sulla base delle previsioni al momento disponibili e di alcuni possibili scenari, l’uragano Irene potrebbe arrivare a New York nella tarda serata di sabato o nelle prime ore di domenica. Le autorità locali raccomandano di seguire attentamente le indicazioni e gli aggiornamenti sulla situazione. L’Ufficio della Protezione Civile della città di New York (OEM) ha suddiviso l’area urbana in zone soggette a diversi livello di rischio. La stessa autorità invita i residenti nelle zone di evacuazione (zona A) a lasciare le loro case prima dell’arrivo della tempesta. I centri di evacuazione saranno aperti dalle 16.00 e forniranno alloggio a chi non ha una sistemazione alternativa.

Consigli delle Autorità USA
Per verificare se la propria area di residenza è zona d’evacuazione controllare qui o inserire il proprio indirizzo qui. Per coloro che non sono soggetti ad evacuazione è consigliabile predisporre scorte alimentari di emergenza e di acqua sufficienti per almeno 3 giorni.

In ogni caso è consigliabile preparare uno zaino di emergenza con scorte di cibo non deperibile, acqua, un kit di pronto soccorso, una torcia elettrica, una radio a batterie per avere eventuali aggiornamenti sulla situazione.

È inoltre raccomandato a tutti di mantenere in efficienza i telefoni cellulari anche con eventuali batterie di scorta cariche.

Registrazione con la Farnesina
I turisti sono consigliati di mantenersi informati anche tramite gli albergatori, “tour operators” e agenti di viaggio. Sia i turisti, sia gli italiani residenti sono invitati ad iscriversi sul sito www.dovesiamonelmondo.it per ricevere informazioni sul proprio cellulare dalla Farnesina. Per i residenti, o comunque tutti coloro che risiedano in un luogo fisso, è consigliato in particolare di registrarsi nella sezione per “Residenti temporanei” del sito, dove è consentito indicare la propria abitazione su una mappa.

Linee aeree
Le linee aeree prevedono cambiamenti degli orari e rotte dei propri voli. Si raccomanda di tenersi aggiornati direttamente con le compagnie utilizzate.
 
Informazioni aggiornate sul fenomeno, sulle eventuali zone di evacuazione e sui numeri d’emergenza disponibili sono reperibili sul sito http://www.nyc.gov/html/oem/html/home/home.shtml


Informazioni meteorologiche
Informazioni su fenomeni atmosferici in USA sono indicati dal “National Weather Service” www.weather.gov e sul portale del “National Oceanic and Atmospheric Administration” www.noaa.gov. Suggerimenti  e consigli per questo tipo di rischio si possono reperire anche consultando il FOCUS “Allarmi meteo” sulla home page di questo sito.

Comunicazioni telefoniche
Da tenere presente che, a causa del sovraccarico delle linee telefoniche che prevedibilmente si produrrà durante l’evento, sarà difficile probabilmente prendere la linea da e per l’Italia.

A seguito del crescente rischio di attentati e di atti terroristici, le Autorità americane hanno intensificato i programmi di controllo alle frontiere sui viaggiatori in partenza per/in arrivo dall’estero. Intensificati anche i controlli sui voli domestici.
A partire dal 12 gennaio 2009 è obbligatorio ottenere una autorizzazione ESTA (Electronic System for Travel Authorization) per potersi recare negli Stati Uniti nell’ambito del programma "Viaggio senza Visto" (Visa Waiver Program). L'autorizzazione va ottenuta prima di salire a bordo del mezzo di trasporto, aereo o navale, in rotta verso gli Stati Uniti.
La U.S. Customs and Border Protection (CBP) informa che - a partire dall’8 settembre 2010 - i viaggiatori dei Paesi aderenti al Visa Waiver Program (WVP) dovranno pagare l’importo di $ 14 all’atto della richiesta dell’autorizzazione ESTA
A complemento del programma di Sicurezza ESTA, un’ulteriore procedura e’ entrata in vigore dal 6 settembre 2010 denominata ” Secure Flight Program”.
Nei maggiori scali aeroportuali degli Stati Uniti sono stati introdotti per il controllo passeggeri veri e propri “body scanners”, sistemi accurati di controllo elettronico a bassa emissione di raggi X.

Per maggiori informazioni, si raccomanda la consultazione la SCHEDA  alla voce “Informazioni generali – Documentazione necessaria per l’ingresso nel Paese”.

Si suggerisce, infine, di registrare i dati relativi al viaggio che si intende effettuare negli USA sul sito www.dovesiamonelmondo.it e di dotarsi di una assicurazione che copra le eventuali spese sanitarie ed il rimpatrio aereo del malato.

Fonte articolo originale

 


 Cerca un hotel per questa destinazione



Hotels.com_500x500_IT- sales-
© 09/09/2004 - Rolando Davide Alcuni articoli sono stati tratti da altri siti, il © resta del relativo autore Website Design By : Eyrieteck