Norvegia

Ciclismo: 12 vette da scalare

Ciclisti

Tempo ancora buono, meno turisti, strade aperte. Per i duri e puri delle due ruote, il momento ideale per provare le vie di montagna più famose. Dallo Stelvio al Tourmalet, dal Pordoi al Turini, 12 scelte.

Pedalare sui passi di montagna. Pedalare dove, tra giugno e luglio, i migliori ciclisti professionisti si sfidano nel Giro d'Italia e nel Tour de France. Luoghi mitici, luoghi che hanno visto imprese sportive eccezionali, sotto il sole, con la pioggia e addirittura con la neve. Qui, grandi campioni del ciclismo sono emersi o si sono affermati. Da Gino Bartali a Marco Pantani, da Fausto Coppi a Alberto Contador. E ripercorrere le loro gesta non è impossibile, ma certamente tanto faticoso.   ( leggi tutto )


In Norvegia con il battello postale

Hunting the light, cercando la luce. Che, in un Paese «al buio» per sei mesi all’anno, significa vita, energia, colore. È il motto dell’Hurtigruten, la nave postale che dal 1891 naviga lungo la tortuosa costa norvegese, punteggiando quella che per la gente del posto è da più di un secolo la «strada statale numero 1»: una via d’acqua di 1.250 miglia marine attraverso canali, fiordi, labirinti di isole e scogli, montagne a picco sul mare e lingue di ghiaccio.    ( leggi tutto )


Primavera in Lapponia

Lapponia

Ancora voglia di neve? A Levi, la Cortina di Finlandia, si scia fino a maggio sulle piste dei campioni, dove ogni anno si svolgono le gare di Coppa del Mondo. Nella parte occidentale della Lapponia finlandese (www.laponia.nu), circa 130 chilometri a nord del Circolo Polare Artico e a quindici minuti di auto dall’aeroporto di Kittilä, è la destinazione più trendy del Paese, un comprensorio sciistico che attrae non solo sportivi dai vicini Paesi della Scandinavia, ma anche vip.    ( leggi tutto )


Norvegia, a spasso tra i fiordi

Norvegia

Una crociera invernale a bordo del Postale che dalle Isole Lofoten arriva a Capo Nord. Per scoprire paesaggi spettacolari, borghi innevati e antiche tradizioni dell'Artico. Aspettando la magia dell'aurora boreale.

Si chiama Hurtigruten. E non è una semplice nave. È un postale che tocca porti - e fiordi - della costa atlantica norvegese, dalle Isole Lofoten, passando per Tromsø e arrivando fino a Capo Nord, meta ancora più suggestiva e leggendaria nella sua dimensione invernale.    ( leggi tutto )


Norvegia estiva

Norvegia

L'estate è il periodo migliore per visitare il Grande Nord: le giornate sono infinite e le temperature piacevoli. Oslo, Ålesund e Bergen, puntando alle Svalbard.

C’è una stagione ideale per visitare la Norvegia: l’estate. In inverno, a parte il freddo, il sole non compare per settimane, mentre tutto il paesaggio si presentata ammantato di neve, una vera delizia per gli sciatori, ma limitata agli sportivi veri. Se invece si decide di visitare il Paese in estate, le temperature saranno gradevoli, le giornate infinite (il sole non tramonta mai, grazie al fenomeno del sole a mezzanotte) e la natura rigogliosissima.    ( leggi tutto )


L' isola per turisti estremi

Norvegia

Nella preistoria andavano di moda le Maldive…Oggi la nuova meta è l’estremo. Ed ecco che nell’isola di Svalbard, a metà strada tra la Norvegia e il Polo Nord, per la prima volta un gruppo di esperti addestra future guide turistiche. Guide molto speciali, in grado di affrontare le condizioni proibitive di una zona in cui le temperature a -35° sono la norma.

“Le regioni artiche sono mete sempre più richieste e chi deve essere responsabile in zone come queste deve avere una formazione di ferro” dice un’aspirante guida. “Inoltre il turismo nell’Artico va controllato, preparando le future guide al rispetto di questo ambiente”.   ( leggi tutto )


Viaggio lungo i fiordi Norvegesi

FiordiPer il World Economic Forum, è il Paese più sicuro del globo, insieme a Svizzera, Svezia e Nuova Zelanda. Il secondo, dopo la Svezia, per qualità della vita e tra le quattro nazioni al mondo che più tutelano le bellezze naturali. In Norvegia si vive bene. E per cogliere la vera norwegian way of life, bisogna viaggiare lungo i fiordi, godere dei paesaggi e della natura, adottare ritmi e stili dei pescatori di salmone. Per le vacanze, infatti, si possono affittare (a notte o a settimana) i rorbu, case a palafitte in legno dal tipico colore rosso.    ( leggi tutto )


Igloo Hotel

Igloo Hotel

Siete assolutamente avvertiti.

Se la vostra dolce metà soffre il freddo o nella stagione invernale tende allo sviluppo di comportamenti tipici del letargismo, questa storia non fa per voi.   ( leggi tutto )


L' estremo nord norvegese

Nordland

Tra i luoghi del mondo che durante la stagione invernale riservano forse i più sensazionali spettacoli naturali, il Nordland norvegese non lascia alcun dubbio. Non c'è spazio per i mezzi termini in questa regione dell'estremo nord piena di leggende e miti, dove le interminabili notti polari (da novembre a febbraio) lasciano alle aurore boreali le condizioni migliori per manifestarsi. La demarcazione fra sole di mezzanotte e periodo di buio è data dal Circolo Polare Artico e, più a nord si va, più durano tali periodi.    ( leggi tutto )


La sfida delle capitali Europee

Bus a Londra

Continua ad essere la capitale della vita notturna, ma è anche ritenuta la città più sporca e costosa d'Europa. Secondo una ricerca online condotta su un campione di oltre 1100 utenti da Trip Advisor la community di viaggi più grande del mondo, Londra è sempre la metropoli più affascinante per i giovani alla ricerca di locali notturni all’avanguardia, ma è diventata anche il centro urbano meno pulito del Vecchio Continente. La capitale britannica infatti precede in quest'ultima classifica la «ville lumière» Parigi e Roma che insieme ad Atene è considerata la terza città più sporca d'Europa. La palma per il centro più pulito se l’aggiudica Zurigo, che batte le città nordiche Copenhagen e Stoccolma.    ( leggi tutto )


tipi di contenuto
© 09/09/2004 - Rolando Davide Alcuni articoli sono stati tratti da altri siti, il © resta del relativo autore Website Design By : Eyrieteck