Logo
Generic 125x125

Italia

250x250 City

L'Italia vista dai social network

Taormina

Studio di Sociometrica analizza 220mila post pubblicati dagli ospiti stranieri in un anno. Taormina, Lucca e Siena le mete preferite. I turisti amano piazze, cultura e tavola, meno la logistica...

Chissà come ci vedono gli stranieri che vengono in vacanza in Italia. Quali aspetto del Paese condividono su Facebook, Twitter e tutte le altre piattaforme che ormai costituiscono una protesi permanente delle vite di (quasi) tutti. Di che parlano e soprattutto come ne parlano.    ( leggi tutto )


I salumi del modenese

Salame

Salumi e scultura, lambrusco e foto d’autore. Accoppiate slow a Modena e dintorni, da scoprire anche a gennaio quando il freddo invita alla tavola e la nebbia delle terre piatte incoraggia l’immaginazione. Quella tipica emiliana del Musa (tel. 059 534411), il primo museo in Italia dedicato all’antica arte di fare i salumi. Oltre 200 metri quadrati di spazi espositivi a Castelnuovo Rangone, un piccolo borgo a 13 chilometri da Modena, con immagini, video e sculture a forma di culatello.    ( leggi tutto )


Agrigento

Agrigento

Agrigento, l’antica Akragas, “la più bella città dei mortali” come la definì Pindaro, anche d’inverno regala emozioni. A partire dal celeberrimo Parco Archeologico, un unicum che incanta sia per l’imponenza degli antichi edifici, sia per il contesto naturalistico: il mese di febbraio è infatti il periodo della fioritura dei mandorli, un momento di rara bellezza. In questo periodo, inoltre, fino al 23 febbraio si visita la mostra Fausto Pirandello. Il tempo della guerra (1939-1945), alle Fam, Fabbriche Chiaramontane (piazza San Francesco 1).    ( leggi tutto )


Alla caccia del miglior cioccolato

Svizzero? No. Milanese, pisano, modicano... Il cioccolato artigianale italiano, nelle sue mille varietà, fa incetta di premi internazionali, conquista nuovi mercati, è protagonista di trasmissioni Tv, corsi di cucina, libri: l‘ultimissimo è il viaggio storico-fotografico Il Cioccolato Storia, Curiosità, Ricette, Maestri di Francesco Lucania (Miraggi Edizioni) appena presentato a Torino. E anche studi scientifici. Pronti a ribadire che, in dosi giuste, è perfino benefico per la salute.   ( leggi tutto )


La top 10 delle focacce genovesi

Focacce

A Genova la focaccia è una cosa seria. La si mangia a colazione, a pranzo (è incredibilmente buona con i salumi), nel pomeriggio per sedare la fame, al posto del pane a cena. È lo street food più famoso e più diffuso a Genova e in Liguria, la si trova in ogni panificio ligure, ma anche nei bar, perché, se non lo sapeste, è ottima a colazione col cappuccino. Più è unta più è giusta, più la crosta è croccante e più è buona, ma sotto deve essere morbida: lo confesso, non è stato semplice individuare le migliori 10 focacce genovesi. Ci ho provato ed ecco la classifica. Ah! Le ho assaggiate tutte, una a una.   ( leggi tutto )


Sci estremo in Val di Fassa

Marmolada

Oltre 230 chilometri di piste, snowpark, percorsi con le ciaspole, tracciati freeride. E uno skitour mitico: il Sellaronda. Benvenuti in Val di Fassa, Trentino, la “palestra” degli azzurri, servita dal Dolomiti Superski. Dalla Val di Fassa gli ingressi al Giro dei Quattro Passi intorno al massiccio del Sella sono due: da Canazei o da Campitello di Fassa. Le piste, quelle mitiche, sono invece cinque: Col Margherita, Thöni, Buffaure, 3-Tre e Ciampac.    ( leggi tutto )


Bologna - A fine Gennaio riapre Arte Fiera

Bologna

Delle città emiliane, è la sorella maggiore, custode della tradizione, ma aperta al nuovo. Dopo Natale Bologna la dotta ha tra i suoi highlight proprio l’arte contemporanea, con rassegne, mostre, nuovi spazi. Torna, infatti, dal 24 al 27 gennaio Arte Fiera, con un focus speciale sui paesi dell’Est Europa e la Cina. Tante le rassegne ancora aperte e altrettante quelle in programma, come La ragazza con l’orecchino di perla, dedicata a Vermeer che verrà inaugurata l’8 febbraio.   ( leggi tutto )


Romagna - Un weekend per golosi

Cucina romagnola

La pasta fresca fatta a mano conquista tutti. Per incontrare le maestre vere di quest’arte si va in Romagna, dove fuori stagione si dorme a prezzi di saldo negli hotel più confortevoli e si godono i piatti delle trattorie ruspanti. Accanto, locali più recenti rivisitano la cucina local, ma non dimenticano di servire un buon piatto di pasta fresca. Succede a Forlì, dove inizia il tour delle migliori osterie romagnole. Una di queste è Petito (viale Corridoni 14, menu da 35 euro), locale dell’Alleanza e del Buon Formaggio, che propone tagliatelle con farina macinata a pietra e ragù delle due razze romagnole (la Mora e la Bovina). Il nome del ristorante è la contrazione di “buon appetito”, promessa non delusa.    ( leggi tutto )


Venezia: gli indirizzi segreti

Venezia

La città dei veneziani (neanche 60 mila residenti), è la stessa Venezia iconica che quasi dieci milioni di turisti all’anno percorrono? A volte sì, altre volte no. Come quando s’inciampa nella Scala Contarini del Bovolo, stupefacente scalinata esterna a chiocciola, detta appunto bovolo, uno dei più singolari esempi dell’architettura veneziana di transizione dallo stile gotico.    ( leggi tutto )


Napoli : San Gregorio Armeno

Presepio

Ora che è Natale, come nella Divina Commedia c'è bisogno di un Virgilio che conduca il visitatore, tra il sacro e il profano, alla scoperta di San Gregorio Armeno a Napoli, la strada di arte presepiale più celebre al mondo. Il nostro Virgilio, un po' poeta, un po' artista e un po' guida, è il "maestro" (lo chiamano così tutti) Marco Ferrigno che porta avanti la tradizione napoletana delle figurine in terracotta nell'antica bottega artigianale di famiglia: aperta nel 1836, fu una delle primissime di San Gregorio Armeno.    ( leggi tutto )


tipi di contenuto
Hotels.com_500x500_IT- sales-
© 09/09/2004 - Rolando Davide Alcuni articoli sono stati tratti da altri siti, il © resta del relativo autore Website Design By : Eyrieteck