Francia

48 ore a Parigi: la Guida completa

Parigi

Una passeggiata lungo la Senna e le escursioni in battello. Il giro fra i musei contemporanei. L’aperitivo davanti al fiume, la cena a lume di candela nei bistrot. E poi, musica, teatro, danza e cabaret nei luoghi cult della città, per celebrare la 43°edizione del Festival d’Automne in scena fino al 31 dicembre (www.festival-automne.com).    ( leggi tutto )


In Costa Azzurra lungo la "Corniche d'Or"

Costa Azzurra

Il rosso della roccia dell'Esterel, il verde dei pini marittimi e il blu intenso del mare. Un angolo di tranquillità, dominato dai forti contrasti della natura. Da scoprire tra piccole baie, spiagge isolate e villaggi di pescatori. Lontano dalla mondanità.   ( leggi tutto )


Costa Azzurra - La festa della Mimosa

Mimosa

Un itinerario di 130 chilometri nel sud della Francia, tra il blu del Mediterraneo e il giallo delle colline in fiore. Otto tappe in auto tra villaggi di pescatori, borghi medievali, residenze presidenziali e mercatini della Provenza.

La Costa Azzurra a febbraio si tinge di giallo. Dal 14 al 23 Mandelieu-La Napoule celebra la Festa della Mimosa con sfilate di carri, eventi di piazza e musica.
La prima edizione della Festa risale al 1931 e nasce per celebrare la mimosa che ha dato notevole impulso all'economia locale.
   ( leggi tutto )


Ristoranti a Parigi - La bottiglia la porti da casa

Parigi

Un neofita che si siede in un bistrot a Parigi non si aspetterebbe mai di spendere una cifra folle per un’ordinaria bottiglia. Considerando che la Francia è la seconda produttrice di vino al mondo, appena dietro l’Italia con 44 milioni di ettolitri contro 45. Ma purtroppo nella Ville Lumière è ormai pratica consolidata che il 35% dei guadagni di un ristorante arrivino dai ricarichi sul vino, che tradotto in cifre vuol dire pagare una bottiglia comune non meno di 40 euro, mentre 5 minuti prima l’enoteca all’angolo prezzava la stessa etichetta appena 6/7 euro.    ( leggi tutto )


Weekend nel Luberon (Provenza)

Sentoero delle Ocre

Grandi vini, colori magici e scenari da film (qui hanno girato Un'ottima annata). Itinerario nelle campagne di Gordes e di Roussillon, coi suoi Sentier des Ocres .

Una cartolina color oro, ocra, rosso. È un’istantanea della Provenza più autentica, il Luberon, alle spalle delle Alpi francesi e di Avignone, tra Manosque e Gordes. Luoghi che incantarono anche lo scrittore Albert Camus, che comprò casa a Lourmarin: ottima base per visitare tutta la zona.    ( leggi tutto )


La Senna si rifà il look

Senna

Liberare le città dalle auto e restituirle ad abitanti e turisti. Un trend inarrestabile che attraversa tutta l’Europa e che a Parigi ha portato a un investimento da 35 milioni di euro per fare il lifting alle Berges. Gli argini della Senna, Patrimonio Mondiale dell’Umanità, dove Audrey Hepburn camminava con Cary Grant nel film Sciarada e Woody Allen si muoveva a passi di danza con Goldie Hawn in Tutti dicono I Love You. La parte più spettacolare della rive gauche, tra la Gare d’Orsay e il Musée du Quai Branly, è diventato un luogo dedicato alla natura, alla cultura, allo sport.    ( leggi tutto )


Ciclismo: 12 vette da scalare

Ciclisti

Tempo ancora buono, meno turisti, strade aperte. Per i duri e puri delle due ruote, il momento ideale per provare le vie di montagna più famose. Dallo Stelvio al Tourmalet, dal Pordoi al Turini, 12 scelte.

Pedalare sui passi di montagna. Pedalare dove, tra giugno e luglio, i migliori ciclisti professionisti si sfidano nel Giro d'Italia e nel Tour de France. Luoghi mitici, luoghi che hanno visto imprese sportive eccezionali, sotto il sole, con la pioggia e addirittura con la neve. Qui, grandi campioni del ciclismo sono emersi o si sono affermati. Da Gino Bartali a Marco Pantani, da Fausto Coppi a Alberto Contador. E ripercorrere le loro gesta non è impossibile, ma certamente tanto faticoso.   ( leggi tutto )


Francia in tavola

Festa

Metti un viaggio di gusto in Francia. Ma chi l’ha detto che si spende troppo? Settembre è il mese dedicato agli amanti della buona cucina, che possono sedere alle tavole tradizionali e assaggiare le specialità regionali, apprezzando il valore della convivialità e i menu a basso costo. Per chi non lo sapesse dal 2010 il Pasto alla Francese è persino diventato Patrimonio Mondiale Immateriale dell’Unesco. Se non lo avete ancora provato è il caso di prenotare un viaggio e accomodarsi nei ristoranti dei cugini francesi: ecco gli eventi in calendario dal 16 al 22 settembre 2013, da leccarsi le dita.   ( leggi tutto )


L'altra Costa Azzurra

Spiaggia

La chiamano la nuova Provenza. È la Côte Vermeille, nella regione del Languedoc-Roussillon, a sud di Perpignan. Una Costa Azzurra in miniatura, con alberghi che per charme e prezzi contenuti.

Settembre è il mese ideale per godersi una vacanza che inizia da Banyuls-sur-Mer, raggiungibile con un’auto a nolo dall’aeroporto di Girona in meno di un’ora. Il suo punto di forza è la Riserva Naturale Marina Cerbère-Banyuls, l’unica esclusivamente marina di Francia, che si estende per 6,5 chilometri e lungo la quale si organizzano escursioni guidate e immersioni subacquee.    ( leggi tutto )


Piccoli villaggi in Provenza

Provenza

Nel cuore della regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra, nella Francia meridionale, lungo la via della lavanda e a ridosso con il confine italiano: uno dei più grandi dipartimenti della Francia (6925 kmq) costellato da piccoli borghi e da villaggi così piccoli e charmant da essere chiamati “Villages de Caractère”.    ( leggi tutto )


tipi di contenuto
© 09/09/2004 - Rolando Davide Alcuni articoli sono stati tratti da altri siti, il © resta del relativo autore Website Design By : Eyrieteck